I finanziamenti senza busta paga sono un argomento sempre in voga, considerato anche il periodo storico non dei più semplici per il paese e per il resto del continente. Ma come funzionano in concreto? Ecco una guida essenziale

Adobe Stock

Oggigiorno gli argomenti prestito e finanziamenti sono di larga diffusione. In conseguenza della crisi sanitaria da pandemia e di ciò che ne è derivato, non pochi hanno bisogno di immediata liquidità per le loro esigenze personali.

Vero è che negli ultimi anni, e perciò già prima del famigerato 2020, il sistema dei finanziamenti tradizionali e di quelli online ha mutato enormemente tutto il settore del credito. Infatti, basta avere un pc fisso o portatile o uno smartphone e in pochi semplici clic, l’interessato può ottenere una somma di denaro per i propri acquisti ed investimenti, in modo molto più veloce che in passato. Ciò in quanto il prestito scatta subito, senza dover fare code agli sportelli.

Proprio perchè il settore sta vivendo un trend positivo, le banche sono ben consce che occorre essere presenti con un’articolata offerta di finanziamenti online e una vasta gamma di condizioni più o meno vantaggiose.

Insomma, oggi ottenere un finanziamento è decisamente meno complicato che in passato, quanto meno sulla carta e sul piano delle tempistiche.

Però, come meglio vedremo più avanti, la questione principale permane identica anche oggigiorno. Infatti, non tutti i privati interessati hanno o possono avere libero accesso al credito. Offriremo allora una guida breve sui finanziamenti senza senza busta paga, onde chiarire alcuni aspetti di un argomento di non così facile interpretazione, per chi non maneggia quotidianamente argomenti economici.

Finanziamenti online senza busta paga e senza garante: il contesto di riferimento

Il problema principale resta sempre lo stesso, anche con riferimento all’erogazione per il tramite del web: infatti, non tutti hanno libero accesso al credito. Anzi, per conseguire un finanziamento bancario o con una società finanziaria il debitore deve dimostrare di essere in grado di riconsegnare il capitale con gli interessi. E proprio la doppia voce ‘capitale’ più ‘interessi’ può mettere in difficoltà non poche persone.

Se il richiedente ha i requisiti necessari può domandare ed ottenere prestiti senza garanzie, ossia che non impongono nè ipoteche né garanti. Il richiedente semplicemente compila la richiesta via web o presso l’ente che eroga il credito, dando i propri dati e indicando la somma desiderata. In relazione alle richieste della banca o della società finanziaria, il cliente dovrà poi allegare specifici documenti ossia: buste paga, dichiarazione dei redditi, cedolino della pensione ecc. Di seguito, la cifra per cui si richiedono i finanziamenti sarà valutata dall’ente creditizio, che dopo aver compiuto varie analisi e calcoli renderò nota al cliente la somma massima che potrà assegnare.

I lavoratori precari e quelli subordinati possono ottenere dei finanziamenti con tariffe agevolate per quanto attiene al TAN e TAEG; tuttavia è da rimarcare che senza garanzie solide, come ad es. un reddito accertabile o una busta paga che possa coprire la somma, non possono averne diritto.

Anche nel mondo dei finanziamenti online non è così facile ottenere la liquidità di cui si ha bisogno. Ci si potrebbe allora domandare se vi sono opportunità di finanziamenti per disoccupati senza stipendio o senza entrate tracciabili. Possiamo subito anticipare che  qualche soluzione di credito che non impone garanti o buste paga sussiste.  Ecco perchè appare interessante analizzare la situazione, per capire come fare ad ottenere l’erogazione desiderata.

Oggi le richieste di finanziamenti senza busta paga sono in crescita

I finanziamenti senza busta paga sono rappresentati da erogazioni che la banca o finanziaria (o istituto creditore in generale) dà a tutti coloro che hanno una particolare esigenza di liquidità, ma che non hanno al contempo una busta paga che possa attestare la titolarità di un reddito da lavoro dipendente. È la situazione tipica di giovani, casalinghe o disoccupati che non hanno possibilità di contare su uno stipendio. Vero è che in alcuni casi specifici, ma ben di rado, è possibile conseguire prestiti in un’ora senza busta paga.

Come vedremo meglio più avanti – se si possiede una busta paga che non può però assicurare sulla carta la riconsegna della somma richiesta per l’intero periodo di copertura del prestito o se non si ha affatto uno stipendio e dunque una busta paga, è necessario affidarsi ad altre garanzie da presentare per conseguire i finanziamenti senza busta paga.

Oggigiorno, in considerazione delle attuali difficoltà economiche dei paesi europei, Italia inclusa, sempre più banche e istituti di credito danno la possibilità di conseguire finanziamenti senza busta paga, venendo incontro alle concreto esigenze di chi ha difficoltà economiche (richiedendo ad es. come garanzia la figura di un garante nel caso della fideiussione).

Peraltro, ogni interessato deve sapere che per ottenere una somma importante ma senza busta paga, la questione si complica perchè potrebbero essere richieste delle garanzie supplementari, come l’ipoteca su un immobile di cui si è proprietari o la presenza di un cointestatario. Ed è chiaro che in casi come questi le tempistiche saranno generalmente più lunghe di quanto vale per i finanziamenti di ridotto ammontare.

LEGGI ANCHE >>> Esselunga Fidaty, la carta fedeltà si fa in tre: vantaggi, costi e opinioni

Finanziamenti senza busta paga online: come si fa? I requisiti essenziali