Trio comico di attori, sceneggiatori e registi teatrali, televisivi e cinematografici italiani, ecco quanto guadagnano Aldo Baglio, Giovanni Storti e Giacomo Poretti.

Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Noto trio comico, Aldo, Giovanni e Giacomo sono riusciti a raggiungere il massimo della popolarità grazie a film di successo come Tre uomini e una gamba, Così è la vita e Chiedimi se sono felice. Fra i comici più apprezzati e conosciuti del mondo dello spettacolo nostrano, sono in molti a chiedersi, ad esempio, a quanto ammonti il loro patrimonio. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo assieme chi sono, la loro carriera e soprattutto quanto guadagnano

Aldo, Giovanni e Giacomo: chi sono, altezza, carriera

  • Nome: Aldo Baglio, vero nome è Cataldo
  • Altezza: 175 cm
  • Peso: circa 65 kg
  • Data di nascita: 28 settembre 1958
  • Luogo di nascita: Palermo

 

  • Nome: Giovanni Storti
  • Altezza: 165 cm
  • Peso: circa 55 kg
  • Data di nascita: 20 febbraio 1957
  • Luogo di nascita: Milano

 

  • Nome: Giacomo Poretti, all’anagrafe Giacomino Poretti
  • Altezza: 158 cm
  • Peso: circa 59 kg
  • Data di nascita: 26 aprile 1956
  • Luogo di nascita: Villa Cortese, in provincia di Milano

Aldo, Giovanni e Giacomo sono noti per essere gli attori del trio comico più amato d’Italia. Aldo Baglio, il cui vero nome è Cataldo, è nato a Palermo il 28 settembre 1958 ed è del segno zodiacale della Bilancia. Giovanni Storti è nato a Milano il 20 febbraio 1957 ed è del segno zodiacale dei Pesci, mentre Giacomo Poretti è nato a Villa Cortese, in provincia di Milano, il 26 aprile 1956 ed è del segno zodiacale del Toro.

Aldo e Giovanni hanno studiato danza mimica e frequentato la scuola di melodramma al Teatro Arsenale di Milano. Hanno quindi iniziato a prendere parte a vari spettacoli di cabaret fra cui E domani? e I suggestionabili. Hanno anche interpretato piccoli ruoli in fiction televisive, tra cui Professione vacanze a cui prende parte anche il loro futuro compagno di scena, Giacomino Poretti, noto come Giacomo. Il trio, così come lo conosciamo noi, quindi, si forma nel 1991.

Noti come Aldo, Giovanni e Giacomo, i tre recitano in teatro assieme a Marina Massironi in spettacoli quali Lampi d’estate del 1992 e Aria di tempesta del 1993. Il 1995 partecipano allo spettacolo corale Il Circo di Paolo Rossi, per poi raggiungere la notorietà l’anno seguente con I corti di Aldo, Giovanni & Giacomo. Inizia quindi la fruttuosa collaborazione con Brachetti, regista di tutti i loro seguenti spettacoli teatrali, come Tel chi el telùn  del 1999 e Anplagghed del 2006.

Sempre a proposito della loro proficua attività teatrale, nel 2016 festeggiano i 25 anni del trio con lo show celebrativo The Best of Aldo, Giovanni e Giacomo. Oltre al teatro, il trio è riuscito a farsi conoscere e apprezzare anche sul piccolo schermo. Nell’estate del 1992 appaiono all’interno del TG delle vacanze, accanto a Gigi e Andrea e Zuzzurro e Gaspare. L’anno seguente prendono parte a Cielito lindo con Claudio Bisio, per poi raggiungere il massimo della notorietà nel periodo che va dal 1994 al 1997 quando entrano a far parte del cast di Mai dire Gol.

Presi dai vari impegni a teatro e al cinema, iniziano a diradare le loro presenze in tv. Nel corso degli anni continuano a lavorare con la Gialappa’s Band in Mai dire Domenica del 2004, per poi far parte del cast di Che tempo che fa del 2009. Ma non solo, nel 2016 sono ospiti del Festival di Sanremo 2016. Per quanto riguarda il cinema, invece, il loro debutto risale al 23 dicembre 1997 con Tre uomini e una gamba, di cui sono sia registi che attori protagonisti, riuscendo ad ottenere un ottimo riscontro da parte del pubblico.

Successo che si ripete in seguito con Così è la vita, ma anche Chiedimi se sono felice. Il 2002 esce La leggenda di Al, John e Jack, a cui  segue nel 2004 Tu la conosci Claudia?. Nel 2010 esce La banda dei Babbi Natale, per poi tornare al cinema nel 2014 con Il ricco, il povero e il maggiordomo. Il 2016 esce il loro undicesimo film, Fuga da Reuma Park, per poi ritornare a gennaio del 2020 con la pellicola Odio l’estate.

LEGGI ANCHE >>> Pio e Amedeo: quanto guadagnano i due comici di Emigratis, le cifre da record

Aldo, Giovanni e Giacomo: vita privata, mogli, figli

Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Particolarmente riservati, della vita privata dei tre comici si sa davvero ben poco. Aldo Bagli è sposato con l’attrice Silvana Fallisi, con la quale ha spesso collaborato. Dalla loro storia d’amore sono nati due figli, Caterina e Gaetano.

Anche Giovanni Storti è sposato, con la moglie che si chiama Annita Casolo. Dalla loro relazione sono nati due figli, ovvero Clara e Mara.

Giacomo Poretti è stato sposato con Marina Massironi. In seguito è convolato a nozze con Daniela Cristofori, con cui ha anche avuto un figlio di nome Emanuele.

Aldo, Giovanni e Giacomo: quanto guadagnano e patrimonio

Come spesso accade quando si tratta di volti noti del mondo dello spettacolo, non è dato sapere a quanto ammontino per l’esattezza i loro guadagni. Vista la loro carriera, però, è possibile ipotizzare che si tratti di cifre non affatto indifferenti. A tal proposito interesserà sapere che Tre uomini e una gamba, ad esempio, è stato campione di incassi. Stando a quanto si evince da Sorrisi e Canzoni, infatti, avrebbero incassato ben 44 miliardi di vecchie lire circa per questo film.

Nel 2000, invece, Chiedimi se sono felice ha incassato ben 27 miliardi durante le feste. Delle cifre senz’ombra di dubbio da capogiro, a cui bisogna poi aggiungere i guadagni derivanti dai vari altri programmi televisivi, oltre che spettacoli teatrali e pellicole cinematografiche. Come già detto, comunque, non sono disponibili informazioni dettagliate in merito ai loro compensi e patrimoni.

LEGGI ANCHE >>> Me contro Te, quanto guadagna la coppia di Youtube più amata dai bambini

Aldo, Giovanni e Giacomo: Instagram

Tra i comici più seguiti del mondo dello spettacolo italiano, Aldo, Giovanni e Giacomo hanno un profilo in comune, su Instagram, attraverso il quale condividono spesso foto e video con i loro tantissimi follower.