Pochi giorni ancora per inoltrare la domanda di esenzione dal pagamento del canone Rai. Segnate la data sul calendario, 30 giugno 2021.

Canone Rai
Rai (Fonte foto: web)

Il 30 giugno 2021 scade il termine di invio della domanda per non pagare il canone Rai nel secondo semestre. L’appuntamento riguarda una fascia ristretta di popolazione, coloro che non possiedono una televisione e, dunque, non usufruiscono dell’abbonamento e che non hanno inviato la Dichiarazione Sostitutiva entro il 1° febbraio 2021. Gli utenti che hanno proceduto con l’invio entro tale data hanno potuto godere dell’esenzione per tutto l’anno.

Leggi anche >>> Se acquisti questa tv puoi evitare di pagare il Canone Rai

Come inoltrare la domanda di esenzione del Canone Rai

Il modulo da compilare per non pagare il canone imposto dalla Rai dovrà essere inviato o alla Rai stessa oppure all’Agenzia delle Entrate. Il modello viene fornito dall’ente e dovrà essere compilato il Quadro A. In questo modo si dichiara di non possedere alcun apparecchio Tv in nessuna delle abitazioni in cui si è titolari di una utenza elettrica. Tutti i componenti del nucleo familiare dovranno risultare privi di televisione per ottenere l’esenzione.

Inviando il modello dal 1° luglio dell’anno precedente al 31 gennaio dell’anno in corso si potrà ottenere l’esenzione per tutto l’anno. Ritardando l’invio, invece, si usufruirà dell’esenzione solo per un trimestre. L’addebito si interrompe a partire dalla prima rata del mese successivo all’invio della richiesta e in caso di ritardi nei tempi di lavorazione della domanda si potrebbe chiedere il rimborso per l’importo corrisposto in eccesso.

Leggi anche >>> Esenzione Canone Rai | Poste brutte notizie | Stop conto corrente

Modalità di invio della domanda

Web

L’utente può scegliere la strada più congeniale per inoltrate la domanda di esenzione del pagamento del canone Rai. La prima modalità prevede l’invio telematico tramite il portale dell’Agenzia delle Entrate. La seconda modalità presuppone il coinvolgimento di intermediari abilitati mentre la terza strada è più tradizionale. Parliamo, infatti, dell’invio della domanda cartacea da spedire all’indirizzo Ufficio Canone TV c.p. 22, Torino con plico raccomandato. Oltra al modulo sarà necessario includere una copia del documento di identità.

L’ultima possibilità per gli utenti consiste nell’utilizzare la posta elettronica certificata. L’indirizzo di riferimento è cp22.canonetv@postacertificata.rai.it e il modello dovrà essere firmato digitalmente per poter essere valido.