Digitale terrestre, attenti alla numerazione dei canali: cosa è cambiato a giugno 2021

Da Nord a Sud, le principali modifiche ai canali del Digitale terrestre. Il tutto, in attesa di uno switch off che si annuncia movimentato.

Digitale terrestre
Foto © AdobeStock

Sarà graduale ma inesorabile la rivoluzione del digitale terrestre. Anzi, per la verità il cambiamento è già iniziato e giugno resta il mese principe per veicolare le novità. Negli ultimi giorni si è assistito a qualche modifica, più di qualcuna in realtà, con cambi di numerazioni che hanno riguardato diversi televisori degli italiani. Naturalmente, i cambiamenti non riguardano uniformemente tutti i dispositivi. Per le modifiche generali sarà questione di televisori e adattabilità al nuovo sistema, che punta alla modernizzazione generale dell’intero sistema di fruizione della tv domestica.

Stavolta, però, si cambia a livello interno. Nel Nord Italia, ad esempio, il Mux Videogruppo Piemonte cambia numerazione con Top Planet, scivolata al canale 119 precedentemente occupato da Supercinema 2. Quest’ultimo, a sua volta, scende all’LCN 199. Nel frattempo, sempre in Piemonte, viene registrato il cambiamento di Mux GRP Televisione, che renderà necessaria una risintonizzazione dei canali.

LEGGI ANCHE >>> TV Digitale DVB-T2: il possibile rinvio darebbe più tempo agli italiani

Digitale terrestre, i cambiamenti della settimana

Ma non è solo il Nord Italia ad avere aggiornato la composizione dei propri canali. Modifiche anche in Sicilia, come riferisce everyeye.it, dove è il Mux Retecapri C a modificare la propria posizione, dopo aver effettuato l’atteso passaggio in alta definizione di La TR3 (risoluzione 1440×1080 pixel). Al Mux in questione, su scala nazionale, si aggiunge Rochannel Diaspora all’LCN 828, con attivazione del servizio HbbTV. Anche qui, la risintonizzazione dei canali è la soluzione migliore per non dover impazzire nel cercare il proprio programma in una mare magnum di canali.

LEGGI ANCHE >>> Digitale terrestre, poco tempo per mettersi in regola: milioni di italiani a rischio

Del resto, a breve si concretizzerà anche la questione switch off, che porterà il digitale terrestre degli italiani al DVB-T2. Nei giorni scorsi si era parlato di un possibile slittamento dei termini per l’inizio del passaggio definitivo alla nuova risoluzione. Questo perché l’attuale scadenza fissata a settembre 2021 potrebbe causare qualche problema alle famiglie. Almeno a 1,4 milioni di loro, che non potrebbero fruire correttamente del nuovo servizio. Solo un’ipotesi però. Meglio non fare troppi calcoli.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base