Inps, arriva la fumata bianca: i pagamenti ci saranno!

Le due misure Bonus 1600 euro e Naspi-REm tanto discusse verranno erogate a breve, sembra essere questa la decisione ultima dell’Inps.

Adobe Stock

Incertezze e rallentamenti sembrano essere giunti al termine. Dopo le accese discussioni in relazione al Bonus 1600 euro e alla misura Naspi-REm che hanno causato ritardi e lunghe attese, il processo dovrebbe concludersi a breve con la messa in pagamento. Le due misure, spesso messe in discussione, sono nate con l’idea di aiutare due categorie colpite duramente dalla pandemia. Parliamo dei lavoratori stagionali e degli ex percettori di Naspi e Dis-Coll. Il periodo che stiamo vivendo non è certo il migliore per trovare un’occupazione e probabilmente la situazione rimarrà difficile ancora per parecchio tempo. Il Bonus 1600 euro e Naspi-REm potrebbero significare un momento di respiro per tante persone. Vediamo quando succederà.

Leggi anche >>> Naspi giugno 2021: le date ufficiali dei pagamenti da parte dell’Inps

Bonus 1600 euro, quando è prevista l’erogazione

Pixabay

Il lavoratori stagionali duramente colpiti dalle limitazioni imposte per il Covid hanno sopportato mesi di incertezze e dubbi sul futuro. Ora possono contare sulla misura tanto attesa, il Bonus 1600 euro. Inizialmente, la procedura prevista risultava molto semplice, almeno sul piano teorico. Chi aveva in precedenza ottenuto il Bonus 2400 euro avrebbe ricevuto automaticamente anche la seconda misura.

I tempi si sono allungati, le paure di una eventuale cancellazione del bonus hanno spaventato tanti lavoratori stagionali ma, finalmente, l’attesa sembra essere terminata. Le domande che sono state acquisite automaticamente verranno processate a partire da oggi, 18 giugno 2021 e, di conseguenza, si comincerà ad assistere ai primi pagamenti già in giornata o comunque entro il 21 giugno 2021.

Una buona notizia, poi, riguarda l’erogazione unica dell’importo senza la suddivisione in 800 euro per i due mesi estivi. A questa news si aggiunge la conferma della compatibilità del bonus con il Reddito di Cittadinanza.

Leggi anche >>> Reddito di cittadinanza, countdown alla bocciatura? La decisione del Governo

Naspi-REm, quando il pagamento

L’Inps conferma i pagamenti per la proroga Naspi-REm con beneficiari i percettori della Naspi e coloro che si sono trovati in stato di disoccupazione nel periodo compreso tra luglio 2020 e febbraio 2021. Le domande cominceranno ad essere processate dal 23 giugno e dalla data in questione verranno corrisposte le prime delle tre rate previste.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Entro la fine del mese di luglio, i destinatari potranno ottenere tutta la somma. Si tratta di rate speciali dall’importo di 400 euro minimo per tre mensilità per chi ha Isee inferiore a 30 mila euro.