Reddito di emergenza, a luglio si sale: tutte le nuove cifre

Col Decreto Sostegni bis aumentano soldi ma non i beneficiari: il nuovo Reddito di emergenza delle quattro mensilità estive.

Reddito di emergenza
Foto di Photo Mix da Pixabay

Caldo in aumento, umidità pure ma c’è anche qualche buona notizia. Con l’arrivo del mese di luglio, infatti, a salire (assieme al termometro, sarà anche la misura del Reddito di emergenza, dal momento che si apriranno le richieste per accedere alle nuove mensilità. Una variabile attesa, chiarita dall’intervento dell’Inps tramite circolare e ora pronta a finire nelle tasche degli italiani che versano in maggiore stato di difficoltà. Il tutto mentre dal governo arrivano conferme circa il perdurare della misura del Reddito di cittadinanza, scacciando le nubi che volevano un possibile accantonamento.

Per quanto riguarda il Reddito di emergenza, la crescita è stata esponenziale e non solo in termini di cifre. Anche coloro che ne hanno fatto richiesta sono aumentati, portando la quota dei richiedenti a 992 mila famiglie, con oltre il 60% di loro che ha ricevuto l’approvazione per poterne fruire. E ora, con l’estensione delle quattro mensilità ulteriori, si potrà beneficiare persino di un incremento dell’importo, fino a un massimo di 1.470 euro al mese. Una novità del Decreto Sostegni bis e confermata proprio dalla circolare dell’Inps del 15 giugno.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di emergenza, il caso delle quattro mensilità: quando fare domanda

Reddito di emergenza, chi ha diritto alle quattro mensilità

Saranno in realtà due le novità portate dal Sostegni bis. Il Reddito di emergenza, che potrà essere richiesto dall’1 al 31 luglio 2021, aprirà le proprie porte a una più ampia platea di beneficiari e, soprattutto, applicherà una diversa modalità di calcolo per gli importi. Il Reddito si traduce nell’erogazione di un assegno mensile da un minimo di 400 a un massimo di 840 euro. La variazione è dovuta alla composizione del nucleo familiare e alle comprovate condizioni di difficoltà economica.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di emergenza, brutte notizie in arrivo: cosa c’è da sapere

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

I nuovi beneficiari

Il Decreto Sostegni bis specifica che con le nuove mensilità si potrà procedere alla nuova richiesta nel mese di luglio per fruire del Reddito di emergenza fino a settembre. Qualcuno, come coloro che hanno visto scadere l’assegno Naspi tra l’1 luglio 2020 e il 28 febbraio 2021, potrebbe non ricevere il Reddito, come invece previsto dal primo Dl Sostegni. Tali domande, se pervenute all’Inps entro il 30 aprile 2021, potrebbero comunque essere valutate ed eventualmente accolte successivamente. Per quanto riguarda gli importi, l’incremento mensile arriverà per coloro che pagheranno il canone di affitto. Il corrispettivo potrebbe quindi lievitare fino a 1.470 euro a seconda dei casi.