Il prezzo della benzina ha raggiunto i livelli più alti dal 2019 e non accenna a diminuire. Per le famiglie italiane è prevista una stangata di 267 euro, scopriamo come evitarla.

Adobe Stock

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha elaborato i dati sull’aumento di prezzo della benzina e il Codacons si è mostrato molto preoccupato per i risultati ottenuti. Il costo è il più alto mai raggiunto negli ultimi due anni non solo per la benzina ma per tutti i carburanti in generale. Per evitare la stangata di circa 267 euro a famiglia è fondamentale mettere in atto delle semplici accortezze volte al risparmio in un periodo già economicamente complicato per tante persone.

Leggi anche >>> Condizionatore: grazie a questo test potrai godere di un buon risparmio

Come risparmiare sulla benzina

La stangata prevista per gli italiani riguarda principalmente la benzina ma occorre considerare anche le conseguenze dell’aumento dei costi del carburante sull’inflazione. I beni di prima necessità e tanti altri prodotti subiranno un rialzo dei prezzi e ciò graverà ulteriormente sulle famiglie.

Attualmente parliamo di un rincaro del 16,1% sulla benzina e del 15,1 % sul gasolio, percentuali che spaventano e da cui mettersi in guardia. Un primo consiglio riguarda lo stile di guida che deve essere fluido e regolare. Accelerare e frenare in continuazione significa sprecare tanta benzina inutilmente così come far arrivare il motore a 2.500/3.000 giri. Andare veloci corrisponde ad un consumo superiore, soprattutto in città, e non sempre si traduce in un minor tempo di percorrenza.

Allo stesso tempo è preferibile guidare con le marce alte. Questa soluzione consente un risparmio fino al 10% del carburante il che significa ritardare il momento in cui si dovrà riempire nuovamente il serbatoio.

Leggi anche >>> Assicurazioni auto online: c’è vero risparmio? Ecco la verità

Altre trucchi per risparmiare sulla benzina

Pixabay

Continuiamo con un consiglio che potrebbe sembrare banale ma che tanti automobilisti ignorano per abitudine. E’ bene cercare il benzinaio che applica i costi più bassi e non limitarsi ad andare al distributore più vicino a casa o recarsi da quello che si frequenta da anni. Solitamente è consigliabile optare per una pompa all’interno della città dato che i prezzi in autostrada si rivelano essere sempre più elevati.

Il risparmio è garantito se si limita il consumo dell’aria condizionata. Sembra un consiglio difficile da seguire principalmente in estate ma usando l’impianto con intelligenza si riuscirà sia a risparmiare che a non sudare. L’uso in efficienza o lo spegnimento non appena raggiunta la temperatura accettabile (non troppo bassa) permetterà un risparmio del 10%.

Un controllo da effettuare per evitare consumi di carburante eccessivi riguarda gli pneumatici. Se la pressione non è quella ideale si rischia di consumare di più. Allo stesso modo, alleggerire il peso del veicolo consentirà di risparmiare incluso togliere il portapacchi se non necessario. Questa accortezza, insieme alla chiusura dei finestrini, aumenterà l’aerodinamica dell’auto e i consumi diminuiranno.

Leggi anche >>> Benzina e diesel, il rincaro continua: quanto costa un pieno attualmente

Ultimi due consigli per non sprecare benzina

Pixabay

E’ importante spegnere il motore quando non ci si sta spostando così come l’aria condizionata. In città le soste si moltiplicano e lasciando il motore acceso si consumerà il 30% in più di carburante.

Infine, un ultima indicazione che garantirà benefici al portafoglio, all’ambiente e alla salute personale. Evitate di prendere la macchina per brevi tragitti. L’auto dovrebbe essere utilizzata solo se strettamente necessaria; in alternativa c’è la bicicletta, i mezzi pubblici ma la strada migliore da percorrere è quella attraversata passeggiando, prendendosi del tempo per se stessi e per riscoprire la propria città.