La guida al Bonus Vacanze 2021 è stata aggiornata con interessanti novità e opportunità da scoprire. Preparate le valigia, il viaggio estivo può partire!

Pixabay

In un’Italia che si appresta a diventare zona bianca sono ricominciati i viaggi e la voglia di vacanze è sempre maggiore. Partire significa liberarsi delle restrizioni che ci hanno accompagnato nell’ultimo anno e mezzo. Poter osservare nuovi orizzonti ed esplorare luoghi non noti allontanerà, anche se solo per qualche giorno, la tristezza e l’angoscia provata a causa della pandemia. Se le risorse economiche sono insufficienti per realizzare il viaggio, non disperate e tirate fuori dal cassetto la richiesta del Bonus Vacanze 2021 effettuata entro il 31 dicembre 2020.

Leggi anche >>>Bonus Vacanze 2021, lo sprint comincia a giugno: come funziona

Bonus vacanze 2021, a chi spetta e a quanto ammonta

Il Bonus Vacanze non è stato rinnovato nell’anno in corso. Di conseguenza, i destinatari dell’importo massimo di 500 euro da spendere presso strutture convenzionate sono quelle persone che ne avevano avanzato richiesta entro il 31 dicembre 2020. L’attesa è ormai giunta al termine e nell’estate 2021 sarà finalmente possibile partire con serenità e seguendo le dovute precauzioni.

Il voucher, erogato a nuclei familiari con Isee inferiore a 40 mila euro, ha un importo variabile tra i 150 e i 500 euro. E’ stato consegnato digitalmente nella misura di 150 euro per i nuclei composti da una sola persona, di 300 euro per i nuclei di due persone e di 500 euro per le famiglie composte da tre o più persone. Un solo membro ne può usufruire anche se non è il titolare della richiesta.

Leggi anche >>> Green Pass e Passenger locator form: scopriamo come organizzare le vacanze estive

Come funziona il bonus e strutture aderenti

Adobe Stock

Il Bonus Vacanze viene erogato l’80% sotto forma di sconto sulla spesa effettuata presso la struttura ricettiva convenzionata e il 20% come detrazione d’imposta nella dichiarazione dei redditi dell’anno in corso o del 2020, in base alla data di utilizzo del voucher. Per poter usufruire della misura occorrerà pernottare presso strutture che hanno aderito all’iniziativa. Hotel, B&B, villaggi turistici, campeggi, le possibilità sono molteplici e, secondo quanto stabilito dall’ultimo aggiornamento della misura, anche agenzie di viaggio e tour operator rientrano tra le opportunità.

Il Bonus Vacanze ha un Q-code che dovrà essere presentato nel momento in cui si procederà al pagamento della vacanza. Non occorre spenderlo tutto in un’unica volta ma sarà possibile utilizzarlo per più viaggi. Ricordiamo, però, che il residuo non è rimborsabile. Per scoprire tutte le strutture aderenti basterà accedere al portale ItalyHotels, filtrare la ricerca e scegliere la destinazione.