Allarme monete, come riconoscerle, come capire se si tratta di una vera e propria riproduzione. I nostri consigli.

Monete rare lire
Foto © AdobeStock

Non tutti sanno riconoscere una moneta falsa da una vera. La verità è che probabilmente mai ci è capitato di immaginare falsa una moneta tra le nostre mani. Questo perchè chi fabbrica monete falsi di certo è molto attento ai dettagli a quello che subito risalta alla vista. Il segreto è non dare la minima impressione di possibile falso nei primi secondi. E’ li che avviene tutto. Se la moneta o anche la banconota arriva nelle mani della vittima, il gioco è quasi sempre fatto.

I dettagli possono essere addirittura irrilevanti e non percepibili cosi al volo, immaginando magari una transazione, il passaggio di soldi da una mano all’altra, magari di resto. I soldi riposti in tasca o in un borsellino e nessuno si accorge di nulla. Piccole sbavature di conio possono certo essere osservate, ma sempre se si facesse attenzione ad entrambe le superfici della moneta. In modo attento, fermo insomma, fuori dalla dinamica descritta prima.

LEGGI ANCHE >>> Monete da 10 Lire, la lista delle più preziose: perché conviene davvero cercarle in casa

Tantissime le monete false in circolazione: il caso della moneta da  2 euro

Il trucco più comune per riconoscere monete false resta l’utilizzo della cara vecchia calamita. Il metallo della moneta falsa, praticamente non si attaccherà alla calamita. Ma questo è un trucco più da commercianti, per chi ha tempo di verificare, insomma la reale consistenza di una moneta. Altro trucco interessante è il peso. Basta pesare una moneta ad esempio da 2 euro, una originale e ricordarsene il peso. Le false, generalmente pesano molto meno.

La moneta da 2 euro, per l’appunto, è una delle più diffuse sul mercato del falso. Anche li bisogna fare molta attenzione perchè i falsari sono molto attenti a non lasciarsi prendere dalla superficialità. Cura dei dettagli, consistenza e quant’altro. Tutto per non lasciare scampo a qualsiasi dubbio da parte della vittima designata.

LEGGI QUI >>> Monete d’oro sotto i piedi: il tesoro era sepolto nel suo giardino

Nel caso in cui dovessimo trovarci in possesso di monete false, perchè vittime di un raggiro bello e buono, possiamo, in ogni caso presso uno sportello bancario e denunciare l’accaduto. In quel caso di passerà al ritiro della moneta contraffatta dal mercato. Un fenomeno che non smette quindi di mietere vittime, sempre più spesso inconsapevoli.