Esplosione nella notte sul lungolago di Castel Gandolfo: alcuni malviventi hanno fatto saltare il bancomat e fatto sparire la cassaforte.

Bancomat furto
Foto © AdobeStock

Un botto sordo ma tutto il tempo di allontanarsi non visti, senza destare troppa attenzione. Il colpo grosso è stato messo a segno a Castel Gandolfo, ai Castelli Romani. Qui, un gruppo di criminali ha puntato il bancomat della Banca di credito cooperativo Castelli Romani Tuscolo. E si è trattato letteralmente di un colpo: i malviventi, infatti, hanno fatto esplodere la cabina e sono riusciti ad allontanarsi caricando tutta la cassaforte. Il furto è stato messo a segno alle 3.30 del mattino, nel piazzale posto nelle vicinane dell’area giostre, proprio sul frequentatissimo lungolago. Una zona dove si trovano pochissime abitazioni.

Non è ancora chiaro a quanto ammonti il valore della refurtiva. Spetterà alla banca quantificare la somma e determinare a quanto ammonti l’intero danno economico subito, tra furto e danneggiamenti. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, appartenenti al Radiomobile di Castel Gandolfo, assieme ai militari della stazione locale. Acquisite le immagini della videosorveglianza al fine di ricostruire il colpo e ottenere qualche indizio sugli autori.

LEGGI ANCHE >>> Rapina a Roma: mamma rischia il carcere per disperazione

Colpo esplosivo: i ladri si portano via tutto il bancomat, è accaduto a Castel Gandolfo

“Speriamo di poter procedere nei ripristini senza troppe difficoltà, nel frattempo la ditta Mariani dalla mattina presto sta lavorando sul posto su nostra disposizione”. Così l’assessore al Patrimonio Alberto De Angelis, arrivato sul posto assieme alle Forze dell’ordine per la verifica dell’accaduto. Il danno subito sarà sicuramente ingente: la struttura è stata gravemente lesionata dall’esplosione, anche se sarà necessario l’intervento dei tecnici degli uffici comunali per delle verifiche più approfondite. Di sicuro si tratta di un colpo potenzialmente molto elevato in termini di refurtiva, anche se i conteggi definitivi saranno ad appannaggio dell’istituto bancario.

LEGGI ANCHE >>> Rapinata la casa di Nunzia De Girolamo, il bottino è di alto valore

L’ora tarda e il luogo sostanzialmente di passaggio piuttosto che residenziale, non ha probabilmente permesso di avere delle testimonianze. Per le indagini, i carabinieri si baseranno soprattutto sulle immagini registrate dalle telecamere, così da determinare il numero dei malviventi e trarre degli indizi per la caccia all’uomo.