Brutto risveglio per Nunzia De Girolamo. Il furto è accaduto la scorsa notte nella villa di San Nicola Manfredi, a Benevento, dove vivono i genitori.

Nunzia De Girolamo
Foto © GettyImages

Brutta disavventura per l’ex deputata Nunzia De Girolamo. Soprattutto per i suoi genitori, residenti a San Nicola Manfredi, in provincia di Benevento, che hanno ritrovato la loro casa svaligiata da sconosciuti durante la scorsa notte. L’abitazione, situata a poca distanza dalla zona ospedaliera di Benevento, è stata violata da una finestra e depredata di tutto ciò che i rapinatori sono riusciti a portar via. La casa si trova in contrada Maioli, in una zona non distante dal grosso del centro abitato. Il raid è avvenuto nelle ore serali.

Cospicuo il bottino portato via dai rapinatori: denaro contante, gioielli e sarebbero state rubate anche due pistole, per le quali vi era regolare porto d’armi. I genitori dell’ex ministro dell’Agricoltura, fortunatamente, non erano in casa al momento del furto e si sono accorti di quanto accaduto solo al loro rientro. Non appena constato l’avvenuto furto, hanno immediatamente allertato le Forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE >>> Nunzia De Girolamo da ministro a conduttrice: il guadagno? Patrimonio e stipendio

Rapinata la casa di Nunzia De Girolamo, il bottino è di alto valore: trafugati soldi e gioielli

I ladri sarebbero penetrati in casa De Girolamo forzando una finestra del pianterreno, fermandosi a quanto pare solo per pochi minuti. Sufficienti, tuttavia, a svaligiarla degli oggetti più preziosi, oltre che del denaro contante che sono riusciti a trovare. Il bottino non è stato ancora del tutto quantificato ma sarebbe di elevato valore. Un brutto spavento per i genitori dell’ex ministro del Governo Letta, in un contesto in cui i raid nelle abitazioni starebbero avvenendo fin troppo spesso.

LEGGI ANCHE >>> Francesco Boccia: quanto guadagna il marito di Nunzia De Girolamo? Il patrimonio

L’ex deputata Nunzia De Girolamo vive a Roma, assieme a suo marito e a sua volta ex ministro Francesco Boccia. Su quanto accaduto nella sua casa del Beneventano, indagano ora i Carabinieri. Nel frattempo, l’attuale conduttrice di Ciao maschio, su Rai 1, ha affidato a un post su Instagram i suoi ringraziamenti per la solidarietà ricevuta dal pubblico. “Si tratta di una bruttissima violazione della privacy, dell’intimità, della proprietà. Dispiace molto per i miei genitori, per fortuna non erano in casa e stanno bene però purtroppo sono cose che succedono e non dovrebbero accadere. Grazie di cuore a tutti”.