Grazie ad una tecnica molto comoda da attuare è possibile evitare che i soldi sul conto corrente possano essere soggetti a tasse e patrimoniali

Risparmi in pericolo: il nostro conto corrente è sempre sicuro?
Risparmi (Fonte foto: web)

Il periodo non è di certo dei migliori per i correntisti italiani che spesso e volentieri si ritrovano degli ammanchi sui propri conti dovuti meramente alla giacenza. Una situazione che alla lunga può diventare logorante. Per questo in molti sentono la necessità di evadere giustamente, ma per farlo è bene ponderare le alternative.

Inoltre coloro che hanno sul proprio conto più di 5.000 euro devono pagare anche l’imposta di bollo che corrisponde a 34,20 euro all’anno. Queste elencate sono solo le spese principali. Naturalmente ce ne sono altre che vanno ad incidere sul denaro lasciato in rimanenza

LEGGI ANCHE >>> Conto corrente, attenti a prelievi e uso del contante: ecco cosa si rischia

Conto corrente: cosa bisogna fare per evitare spiacevoli tasse e possibili patrimoniali

Quale può essere una soluzione per evitare onerose commissioni su operazioni di prelievo e versamento, rischi di patrimoniale e costi di gestione mensili? Andando nello specifico la maniera più efficace per uscire da questo tunnel tortuoso di pagamenti può essere quello di puntare su una carta prepagata ricaricabile che ormai garantisce pieno raggio d’azione.

In primis non ha costi di attivazione eccessivi (in alcuni casi nemmeno sono previsti) e cosa ancor più importante, ormai dispongono quasi tutte di un IBAN anche senza l’obbligo di possedere un conto corrente. Ciò consente di poter effettuare bonifici e di ricaricare con i contanti quando si vuole e soprattutto non è invasiva come può esserlo un c/c (non prevede controlli reddituali).

LEGGI ANCHE >>> Conto corrente, addio ai prelievi bancomat: la data da segnare

Quindi, per poter vivere serenamente la questione dei propri risparmi si potrebbe optare per lasciare sul conto meno di 5.000 euro. Per il resto ci si può affidare ad una ricaricabile di ultima generazione. Un concetto che vale per coloro che non hanno a disposizione notevoli risorse e vogliono evitare di essere inghiottiti dalla morsa di tasse e controlli sul conto corrente.