Non solo e-commerce. Amazon irrompe anche nel campo della telefonia, con tutte le altre compagnie che iniziano a tremare. Ecco cosa sta succedendo.

Amazon prime day
Foto: Web

Gli ultimi mesi sono stati segnati dall’impatto del Covid che è entrato prepotentemente nelle nostre vite, portando con sé delle ripercussioni negative sia dal punto di vista sociale che economico. Al fine di evitarne la diffusione, infatti, ci viene chiesto di prestare attenzione a vari accorgimenti, con molti imprenditori che hanno dovuto purtroppo abbassare le saracinesche delle proprie attività. Una situazione che costringe molte famiglie a dover fare i conti con delle gravi difficoltà economiche. Allo stesso tempo si registra un utilizzo sempre più massiccio dei vari strumenti elettronici, grazie ai quali poter comunicare con amici e parenti anche se fisicamente distanti. Sempre grazie ai vari servizi offerti dal web, inoltre, è possibile acquistare prodotti e servizi di vario genere.

Non stupisce, quindi, che nell’ultimo periodo si sia registrato un vero e proprio boom del mondo dell’e-commerce. Una situazione che ha permesso a questo tipo di settore, ed in particolare ad Amazon, di aumentare notevolmente i profitti. Punto di riferimento nell’ambito del commercio elettronico, d’altronde, sono davvero in tanti ad acquistare prodotti su Amazon. Proprio il colosso del web, inoltre, sembra pronto a dar vita ad una vera e propria rivoluzione nell’ambito della telefonia, con le varie compagnie di telecomunicazione che iniziano a tremare. Ma cosa sta succedendo? Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Cashback, utilizzarlo per gli acquisti online è possibile: ecco come

Amazon irrompe nella telefonia italiana: arriva il via libera del Mise

Amazon
Foto: Web

Amazon sarebbe pronto a dare il via ad una vera e propria rivoluzione nel mondo della telefonia. Il colosso di Jeff Bezos, infatti, avrebbe fatto richiesta a fine marzo al Mise per ottenere l‘autorizzazione a fornire servizi di comunicazioni elettroniche. Ebbene, in base a quanto si evince da Il Fatto quotidiano, Amazon avrebbe ricevuto, in tal senso, il via libera proprio da parte del Ministero dello Sviluppo economico.

Si tratta, in pratica, di un servizio denominato Amazon Connect, che vede il colosso vestire i panni di fornitore di servizi di comunicazione elettronica per un sistema di telefonia accessibile al pubblico. Un meccanismo, stando a quanto rilevato da Agcom, che offre la possibilità alla clientela di effettuare e ricevere chiamate facendo uso di numerazioni del nostro Paese utilizzando il network degli operatori tradizionali.

LEGGI ANCHE >>> Amazon, lo strano caso dei venditori scomparsi: cosa sta succedendo

Una notizia che non passa di certo inosservata e che viene vista da molti come il primo passo verso la trasformazione in una vera e propria compagnia telefonica. Proprio per questo motivo le altre compagnie telefoniche “tradizionali” starebbero iniziando a tremare. Il timore, infatti, è quello di dover fare i conti con offerte particolarmente aggressive da parte di Amazon, assieme a consegne veloci dei pacchi, ma anche proposte di film e tanto altro ancora. Al momento, comunque, si tratta solo di ipotesi e non resta quindi che attendere e scoprire quali saranno le prossime mosse del colosso del web.