E’ un errore banale, ma in tanti sbagliano quando mettono il cibo in frigo in questo modo

Cibi caldi in frigorifero? Meglio evitare. O comunque usare determinati accorgimenti, per salvare pietanza ed elettrodomestico.

Frigorifero
Foto di Mohamed Hassan da Pixabay

Accade talmente spesso da non farci praticamente caso. Eppure è un gesto da evitare assolutamente, per non compromettere né i cibi né l’elettrodomestico che li contiene. Se il frigorifero dovesse rompersi sarebbero guai seri. Solitamente corrisponde al momento in cui una famiglia decide di rifarsi completamente la cucina, a meno che non si tratti (caso raro) di un guasto sopraggiunto poco tempo dopo l’acquisto. Ecco perché è bene fare tutto ciò che in nostro potere per preservare il nostro frigorifero, strumento utile quanto dispendioso semmai dovesse servire di riacquistarne uno.

Un gesto si diceva. Accade, infatti, che nell’eseguire una ricetta arrivi il fatidico consiglio: una volta finito, tenere in frigo per tot tempo. Possono essere diversi minuti ma anche diverse ore. Ecco, una cosa da non fare assolutamente è avere fretta di porre i cibi in fresco se sono ancora caldi. In questo modo, infatti, vengono a crearsi alcuni problemi che possono mettere a rischio sia la nostra salute che quella dell’elettrodomestico. E considerando l’importanza di entrambe le cose, è bene starci parecchio attenti.

LEGGI ANCHE >>> Quanto costa prendere un caffè in Italia: le città più care

Attenzione ai cibi: cosa non fare per preservare il frigorifero

Mettere in frigorifero dei cibi appena cotti è una pratica usata spesso ma che può produrre effetti negativi. Se da una parte rallenta la proliferazione batterica, dall’altra potrebbe ripercuotersi sugli altri cibi e anche sul funzionamento dell’elettrodomestico. Questo soprattutto in virtù della condensa che verrebbe a crearsi, con possibilità di formazione di muffe che in un contenitore e preservatore di cibi è bene che non ci siano. In sostanza, la necessità sarebbe quella di bilanciare la limitazione della formazione batterica con quella di muffe nocive all’interno del nostro frigorifero.

LEGGI ANCHE >>> Disney Store lascia per strada più di 200 dipendenti: chiude in tutta Italia

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La soluzione sarebbe estremamente semplice. Tanto che spesso non ce ne ricordiamo nemmeno. Un contenitore ermetico di vetro, infatti, eviterebbe parecchi guai. Infatti, la pietanza si raffredderebbe comunque, evitando però che l’effetto di condensa vada a intaccare quello di refrigerazione. Una strategia semplice ed efficace, da tenere in seria considerazione dal momento che riporre cibi caldi in frigorifero è qualcosa che spesso facciamo senza prestare la giusta attenzione. Sarebbe un peccato sprecare del buon cibo per una leggerezza.