Il prestito BancoPosta Auto è rivolto a chi intende comprare un veicolo a quattro ruote, nuovo o usato. Ecco le condizioni per ottenerlo e che cosa ne pensa la gente. La promozione è interessante?

prestito

I tempi odierni non sono facili per milioni di persone: tra difficoltà economiche varie, mancanza di lavoro o redditi non all’altezza delle necessità quotidiane, sono in tanti a trovarsi nelle condizioni di aver bisogno di un prestito.

Ebbene, cure mediche specialistiche, l’acquisto di un bene particolarmente costoso o anche le opere di ristrutturazione casa, possono essere d’impulso alla richiesta di un finanziamento. Oggi, per fronteggiare i costi e per avere al contempo maggior sicurezza, le prestazioni finanziarie erogate da Poste Italiane sono certamente un’alternativa da prendere in considerazione.

I prestiti Bancoposta sono dunque finalizzati a soddisfare i bisogni delle famiglie e dei privati cittadini in generale. Caratteristiche essenziali sono la loro flessibilità e l’ampiezza delle offerte disponibili. Qui di seguito ci vogliamo soffermare in particolare sul ‘Prestito BancoPosta Auto’: come funziona e quali sono le sue peculiarità? Scopriamolo di seguito, come sempre dando anche un’occhiata ai pareri di chi l’ha già sperimentato. Conviene o no?

Prestito BancoPosta Auto: il contesto di riferimento

Nel sito web ufficiale di Poste Italiane compaiono tutte le informazioni essenziali circa le formule di Prestito BancoPosta. Il gruppo Poste Italiane punta da sempre sul fatto che è molto radicato sul territorio, con uffici praticamente ovunque ed anche nei più piccoli comuni italiani. Ecco perché richiedere un prestito BancoPosta non è affatto operazione difficoltosa.

Chi è interessato, può recarsi in qualsiasi ufficio postale, anche il sabato mattina. Sarà sempre disponibile un consulente qualificato, che darà tutte le informazioni e delucidazioni necessarie in tema di prestiti personali ai privati.

Insomma, tra i vari servizi offerti oggi da Poste Italiane S.p.A., esistono da qualche anno anche i prestiti personali Poste Italiane, meglio conosciuti sotto il nome Prestito BancoPoste. In linea generale, l’interessato può ottenere il finanziamento in tempi relativamente brevi, e può contare sull’affidabilità e la solidità di un gruppo radicato e dalla lunga storia come Poste Italiane.

LEGGI ANCHE: Carta Postepay Green, come funziona e i pareri di chi l’ha provata

Le caratteristiche essenziali dei prestiti BancoPosta: ecco quali sono

Come indicato sul sito web ufficiale di Poste, i prestiti in oggetto vogliono offrire “una gamma completa di soluzioni per tutti”. In buona sostanza, si tratta di finanziamenti personali che hanno come target di riferimento le famiglie e i loro bisogni; i progetti dei giovani; e i piccoli o grandi acquisti quotidiani. Ecco di seguito i tratti essenziali che accomunano la generalità dei prestiti Bancoposta:

  • Importi da un minimo di 1.000€ fino ad un massimo di 60.000€ per i propri progetti:
  • Durata del rimborso da un minimo di 22 fino ad un massimo di 120 mesi;
  • Tasso fisso e rata costante per tutta la durata del finanziamento di Poste Italiane.

Inoltre, la tipologia dei finanziamenti Poste Italiane è molto ampia e consente di avere accesso al credito al consumo anche in relazione all’utilizzo specifico che sarà fatto della somma di denaro prestata. Un esempio può essere quello della famiglia che ha bisogno di un prestito per la ristrutturare la propria abitazione, oppure per acquistarne una nuova. Qui di seguito, come accennato, ci focalizzeremo sul prestito BancoPosta Auto.

Prestito BancoPosta Auto: che cos’è e come funziona

In questo periodo l’offerta di prestito BancoPosta Auto è in promozione, come precisato chiaramente dal gruppo all’interno della pagina web ufficiale sui prestiti. Sinteticamente, ecco i dati fondamentali della proposta di prestito BancoPosta Auto:

  • In promozione dal 10 maggio al 19 giugno 2021;
  • Durata rimborso a partire da 36 fino a 120 mesi;
  • Mirata al finanziamento dell’acquisto di un’auto ibrida o elettrica.

Si tratta di condizioni promozionali rivolte ai titolari di conto corrente BancoPosta su importi oscillanti da un minimo da 15.000 ad un massimo di 60.000 euro.

Come è possibile leggere sul sito ufficiale di Poste Italiane, con 90 rate mensili da 257,55 euro il cliente può richiedere 18.000 euro TAN fisso 6,99% TAEG 7,26% (in caso di prestito personale rivolto ai titolari di c/c BancoPosta con accredito dello stipendio/pensione).

Quali sono i requisiti e i documenti da possedere?

Il prestito BancoPosta Auto consiste in un finanziamento che si può ottenere a due condizioni fondamentali:

  • residenza in Italia;
  • possibilità di dimostrare l’esistenza di un reddito da lavoro/pensione prodotto in Italia.

Per richiedere il prestito BancoPosta Auto, l’interessato deve in ogni caso avere con sè i documenti che seguono:

  • documento d’identità in corso di validità;
  • tessera sanitaria;
  • documento che comprova il reddito.
  • preventivo di acquisto di un’auto nuova o usata.

Attenzione però: in base alle peculiari caratteristiche del richiedente e/o per accedere a speciali promozioni in corso, potrebbero essere richiesti altri requisiti e/o documentazione ulteriore rispetto a quella appena indicata.

Erogazione e rimborso: ecco come funzionano

Il prestito BancoPosta Auto è rivolto ai titolari del conto BancoPosta e del Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario. Il finanziamento in oggetto è versato in un’unica soluzione:

  • attraverso il meccanismo dell’accredito diretto sul conto BancoPosta intestato a colui che fa domanda, in ipotesi di titolare di Conto BancoPosta;
  • attraverso accredito su conto corrente bancario; Postepay Evolution o direttamente in contanti allo sportello dell’ufficio postale per i Titolari di Libretto di Risparmio Postale.

Per quanto riguarda il rimborso del finanziamento in oggetto, occorre rimarcare che la durata del prestito oscilla da un minimo di 30 mesi fino a un massimo di 84 mesi. Il rimborso delle rate mensili si verifica, in relazione alla tipologia di clientela, con:

  • addebito diretto su conto corrente BancoPosta per i titolari di conto BancoPosta;
  • con pagamento di bollettini postali, per i titolari di Libretto di Risparmio Postale.

Inoltre, nello spazio riservato ai dettagli dell’offerta prestito BancoPosta Auto, all’interno del sito web ufficiale di Poste Italiane, è menzionata la possibilità di sottoscrivere una copertura assicurativa facoltativa per tutelare il richiedente e la famiglia e sostenere i propri progetti in modo sereno.

LEGGI ANCHE >>> Carta di credito BCC, pro e contro espressi da chi l’ha provata.

Prestito BancoPosta Auto: le opinioni di chi l’ha provata

A questo punto, focalizziamoci sui pareri dei clienti che hanno optato per il prestito BancoPosta Auto, in modo da orientare il cliente verso la migliore scelta per le proprie esigenze.

Le recensioni positive di prestito BancoPosta Auto

Come evidenziato da molti pareri espressi dalla clientela, l’offerta prestiti personali di   BancoPosta è sicuramente assai variegata con soluzioni di prestito per tutte le esigenze, anche per comprare una automobile nuova o usata. Ciò però ovviamente a condizione di avere una garanzia solida da presentare.

Le condizioni del prestito BancoPosta Auto sono considerate nel complesso interessanti e convenienti, specie se confrontate con i competitor. Pareri buoni anche con riferimento alla procedura online, che appare agevole, di immediata comprensione, rapida ed adatta anche a chi ha poca dimestichezza con le moderne tecnologie.

Inoltre, c’è chi elogia Poste Italiane perchè si tratta di un gruppo con una presenza sul territorio molto ramificata e, pertanto, per qualsiasi dubbio o chiarimento, è sempre possibile trovare un consulente disponibile, anche il sabato mattina. Tutto sommato, dunque, anche il servizio di assistenza riceve un voto soddisfacente.

Il brand di Poste Italiane è poi garanzia di affidabilità e solidità per la generalità dei clienti, che lo scelgono anche in ragione della lunga storia e del fatto che è un’azienda controllata dallo Stato italiano e, dunque, meno influenzata dalle problematiche caratteristiche degli emittenti finanziari privati.

Le recensioni negative di prestito BancoPosta Auto

In considerazione di quanto detto sopra, le critiche in tema di prestito BancoPosta Auto, di certo non abbondano. C’è chi ha espresso qualche lamentela in merito ai requisiti da avere, ed in particolare circa la documentazione da presentare, ritenuta eccessiva rispetto alle caratteristiche della promozione.

Ancora, qualche cliente si è lamentato per alcuni malfunzionamenti e rallentamenti per quanto attiene alla componente online della procedura. Altri, invece, hanno puntato il dito contro il personale dell’ufficio postale, non sempre così disponibile a chiarire tutti i dubbi; oppure così preparato a rispondere ad ogni tipo di quesito prospettato dal cliente.