L’incredibile vicenda manifesta ancora una volta la necessità di sicurezza in alcune zone del paese. Cosa è successo.

Auto carabinieri
Auto carabinieri (Adobe)

Una vicenda sconcertante che ha indignato ed anche impaurito non poco gli abitanti della zona. Siamo a Centro Giano, Roma, dove il locale parroco Vincenzo Moccia è stato vittima di un atto senza dubbio inaspettato e dall’efferata viltà. E’ successo tutto all’improvviso mentre l’uomo dormiva, non è riuscito a difendersi, non è riuscito a fare in modo che quell’operazione ai suoi danni potesse fallire, niente è stato possibile per l’amato parroco.

Lo hanno sorpreso nel sonno, lo hanno minacciato puntandogli un cacciavite, gli hanno legato mani e piedi utilizzando delle fascette. Poi lo hanno rapinato di circa 4500 euro, e non solo. Scappando via, i malintenzionati hanno anche portato via dall’alloggio di Don Vincenzo, alcuni soprammobili, di relativo valore. L’uomo, scappati i ladri ha subito avvisato le forze dell’ordine che con estrema tempestività si sono recate sul luogo dell’accaduto.

LEGGI ANCHE >>> Rapinata la casa di Nunzia De Girolamo, il bottino è di alto valore

Hanno sequestrato il parroco: rubati 4500 euro dall’alloggio di Don Vincenzo

Don Vincenzo, parroco della zona è riuscito a liberarsi verso le 5 del mattino, quando poi ha chiamato i carabinieri che hanno subito iniziato gli accertamenti del caso dando via alle indagini di rito. Ipotizzabile che all’esterno dell’appartamento del religioso ci fossero altri malviventi ad osservare la scena, a fare, insomma da palo. La vicenda ha letteralmente sconvolto i cittadini della zona, da tempo preoccupati per l’escalation di violenza nella zona.

“Da qualche tempo e specialmente di notte, sono riprese queste incursioni, con i malviventi spesso sorpresi e messi in fuga, ma in più di un caso hanno svaligiato le abitazioni. – sottolineando dal comitato di quartiere di Centro Giano – sporte regolari denunce, gli abitanti chiedono più presenza delle forze dell’ordine è più protezione”

LEGGI ANCHE >>> La truffa della frutta: ecco come rapinava anziani nel milanese

Da anni i cittadini di Centro Giano chiedono l’installazione di telecamere nei vari punti di accesso al quartiere, proprio per aumentare la sicurezza generale. Finora nessuna risposta dalle istituzioni.