Brutte notizie per i possessori delle carte di credito ricaricabili di Poste Italiane, che rischiano di perdere i propri risparmi a causa di queste truffe.

soldi bruciati

Gli ultimi mesi sono stati segnati dall’impatto del Covid che continua ad avere delle ripercussioni negative sulle nostre vite, portandoci anche a cambiare molte nostre abitudini. Ne sono un chiaro esempio l’utilizzo delle mascherine, oppure il distanziamento sociale. Ma non solo, sempre più persone optano per un maggior utilizzo degli strumenti digitali, come ad esempio le e-mail, ma anche social network ed applicazioni di messaggistica istantanea, che offrono la possibilità di restare in contatto con amici, parenti e aziende seppur fisicamente lontani.

Proprio il crescente interesse verso nuovi strumenti tecnologici, oltre ad offrire innumerevoli vantaggi, sembra rivelarsi sempre più spesso terreno fertile per i malintenzionati. Tutti i giorni, infatti, si rischia purtroppo di dover fare i conti con una delle tante trappole disseminate sul web, come ad esempio la truffa del codice a sei cifre di Whatsapp, oppure assicurazioni auto inesistenti. Proprio in questo contesto vi parliamo di alcune truffe che mettono in serio pericolo i risparmi degli utenti di Poste Italiane. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Auto in vendita online, occhio alla truffa: così vi svuotano il conto

Poste Italiane, utenti in pericolo a causa di queste truffe: cosa c’è da sapere

Nuovo accordo Postepay-Bancomat: tutte le novità
Postepay (Fonte foto: web)

Risparmi in pericolo per gli utenti di Poste Italiane, che rischiano di dover fare i conti con una delle tante truffe, volte ad estorcere denaro al malcapitato di turno. In particolare, a finire al centro dell’attenzione di alcuni malintenzionati, sono i possessori di carte Postepay. Quest’ultimi, infatti, finiscono spesso nel mirino dei cyber criminali, che cercano di estorcere dati importanti attraverso l’invio di finte mail o sms.

In questo modo vengono trasmesse comunicazioni attraverso le quali si informano gli utenti della chiusura del conto immediata, oppure di una spesa addebitata sul proprio conto, anche se non effettuata. I destinatari di questi sms o mail fasulli, vengono così spinti a cliccare su un link. Proprio questa azione, se compiuta, potrebbe portare a dover fare i conti con delle brutte conseguenze. In alcuni casi potrebbero rubare i dati personali e rivenderli ad un call center. Nella peggiore delle ipotesi, però, potrebbero addirittura riuscire ad entrare nel conto personale e rubare il denaro del malcapitato di turno.

LEGGI ANCHE >>> Carta di credito o bancomat, attenti a questi siti: altissimo rischio truffa

Una situazione che non può passare di certo inosservata e per cui si richiede la massima attenzione. In caso di dubbio, quindi, l’invito è quello di contattare il call center ufficiale di Poste Italiane e chiedere informazioni in merito. In questo modo, infatti, è possibile evitare di dover fare i conti con spiacevoli inconvenienti e soprattutto perdere i propri soldi.