Ancora sotto attacco le postepay degli italiani. Il nuovo tentativo di phishing è tra i più pericolosi perché la mail è (quasi) perfetta.

Postepay le carte

 

Le postepay tornano sotto attacco dei truffatori, ammesso ci sia stata mai una tregua. I criminali in smart working hanno ormai affilato le armi e si sono sempre più perfezionati nei tentativi di entrare nella vita e nei conti degli altri. Niente più ridicoli errori di italiano nelle mail e nei messaggi: non usano più il translate ma evidentemente traduttori di madre lingua. Oggi i truffatori sanno scrivere bene le mail e sanno stare al passo coi tempi e con le nuove leggi.

Ecco perché l’ultima trovata è pericolosissima: come leggerete tra poco, il messaggio confezionato dai malviventi è quasi credibile perché va a toccare un argomento ormai caro a tutti: lo Spid. E ci si può cascare, e quando succede in pochissimi istanti la carta viene prosciugata. Nel caso della postepay evolution, poi, il pericolo è ancora più alto, perché la carta delle Poste può anche ricevere i bonifici e molti ormai la usano al posto del conto corrente: tutti i soldi in una carta, per la gioia dei ladri.

LEGGI ANCHE >>> Allarme: cosa succede di notte alla nostra Postepay

Postepay Evolution: il testo della mail che dovete subito cestinare

Il phishing è un messaggio con il quale i truffatori cercano di entrare nei conti e nei database delle persone. Sparano nel mucchio, i crominali: più mail spediscono, più è alta la possibilità che qualcuno ci caschi. E allora, per evitare che anche uno solo di noi possa tradirsi, ecco il testo della mail truffa che stanno facendo girare in rete.

Gentile Cliente,

Ti comunichiamo la modifica delle Condizioni Generali del Servizio di Identità Digitale “PosteID abilitato a SPID” nella nuova versione.

Cosa cambia per te?

  • Il servizio base, cosi come descritto nelle Condizioni Generali del Servizio, è gratuito per le persone fisiche. Non ci sono modifiche per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo dell’Identità Digitale.
  • Eventuali future modifiche alle Condizione Generali del Servizio saranno rese note ai Titolari, con congruo anticipo, tramite apposita informativa sul Sito o in Bacheca o con ulteriori canali o modalità che Poste ritenesse di adottare.

RICORDA CHE

Non puoi più utilizzare la tua carta PostePay se non accetterai le modifiche contrattuali. Inoltre abbiamo bisogno della tua collaborazione, dovrai aggiornare le informazioni del tuo profilo online entro 48 dalla ricezione di questa comunicazione.

LEGGI ANCHE >>> La nuova frontiera della truffa: rimborsi fasulli per fregare la gente

PROCEDI CON L’AGGIORNAMENTO

Se procedete con l’aggiornamento, in pochi minuti vi ritrovate con la carta e il conto svuotati, quindi non aprite mai il link e cestinate subito la mail.