Dalla Naspi alle pensioni: aprile è un mese particolarmente denso di scadenze da tenere a mente. Eccone una panoramica.

Aprile scadenze calendario
Foto di congerdesign da Pixabay

Non tutte sono certe. Altre sì, altre ancora sono altamente probabili. Fatto sta che aprile, come tutti gli altri mesi del calendario, contiene le proprie scadenze. E bisogna tenerne in debito conto, alcune in particolare, visto che il mese in corso qualche ventata di cambiamento l’ha portata fra proroghe, sospensioni e revisioni varie. Per la maggior parte non ci sono grosse modifiche. Il Reddito di cittadinanza, più o meno come previsto, dovrebbe partire il 15 aprile come primo accredito. La rata ordinaria arriverà probabilmente il 27 del mese. Nessuna novità sostanziale quindi.

Per quanto riguarda le pensioni, resta la logica dell’anticipo (iniziata con il nuovo anno) e dell’erogazione a scaglioni in base all’iniziale del cognome. Si comincia (per la mensilità di maggio) lunedì 16 aprile, con le lettere A e B. Si proseguirà fino a sabato 1 maggio, secondo la seguente calendarizzazione: C e D il 27 aprile, dalla E alla K il 28, poi dalla L alla O per il 29, lettere P, Q ed R il 30, per finire con S-Z di sabato (mattina) 1 maggio. Lo stesso giorno arriverà l’accredito per chi riceve la pensione direttamente su conto corrente.

LEGGI ANCHE >>> Conto corrente cointestato e giacenze maggiori di 100.000 euro: facciamo chiarezza

Aprile, mese di pagamenti: Naspi e bonus

Prima quindicina del mese anche per l’accredito della Naspi. Dal 9 al 15 aprile dovrebbe scattare l’erogazione del contributo per chi ha inoltrato richiesta di disoccupazione. Tempi leggermente più lunghi per i dipendenti della Pubblica amministrazione, per i quali il pagamento è atteso per il 23 aprile, a eccezione per chi opera nel settore sanitario (per loro via il 27 aprile). Per quanto riguarda alcuni dipendenti del comparto scolastico (supplenti brevi e saltuari della scuola), oltre che per i volontari dei Vigili del fuoco, i pagamenti inizieranno il 28 aprile.

LEGGI ANCHE >>> Conto cointestato, brutte notizie: il rischio è dietro l’angolo

Non sono attese grosse modifiche circa i tempi per i vari Bonus. Quello Bebè e quello Irpef sono attesi come primo accredito tra il 10 e il 18 aprile, mentre il secondo dovrebbe arrivare attorno al 23 del mese. Tempi rispettati anche per il Fondo perduto. Come previsto, infatti, le domande inoltrate entro il 5 aprile hanno già iniziato a ricevere i propri accrediti. Per le altre che sono riuscite a essere inviate a stretto giro dall’inizio della data di disponibilità (30 marzo), arriveranno a breve.