Il governo continua a lavorare al Decreto Sostegni bis, con quest’ultimo che potrebbe portare delle importanti novità per quanto riguarda l’IMU. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Imu

Il 2020 è stato segnato dall’impatto del Covid che continua, purtroppo, ancora oggi ad avere delle ripercussioni negative, sia dal punto di vista economico che sociale. Al fine di contrastare la diffusione del virus, infatti, dobbiamo fare i conti con varie restrizioni, come ad esempio il coprifuoco e le limitazioni negli spostamenti. Se tutto questo non bastasse, a peggiorare la situazione, la chiusura di diverse attività lavorative, che porta molte famiglie a dover fare i conti con delle minori entrate. Un contesto particolarmente complicato, che richiede l’intervento del governo attraverso misure ad hoc.

A tal fine, ad esempio, l’esecutivo ha di recente deciso di approvare il Decreto Sostegni al fine di offrire alcune forme di aiuto a favore delle categorie maggiormente colpite dalla crisi. Misure indubbiamente importanti, ma non sufficienti. Proprio per questo motivo il governo continua a lavorare per il Decreto Sostegni bis, che dovrebbe portare con sé delle importanti novità, tra cui alcuni cambiamenti per quanto concerne l’Imu. Ma di cosa si tratta? Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Acquisto casa, risparmiare un bel po’ di soldi è possibile: ecco come

IMU, importanti cambiamenti in vista: ipotesi sospensione per hotel e strutture adibite al turismo

imu

Dopo l’approvazione del Decreto Sostegni, il governo starebbe lavorando per una versione bis, attraverso la quale poter introdurre nuove forme di aiuto a favore delle persone maggiormente colpite dalla crisi economica causata dal Covid. Tra queste, ad esempio, si fa sempre più largo l’ipotesi di una possibile sospensione, nei prossimi mesi dell’IMU. Questa tassa, ricordiamo, era già finita al centro dell’attenzione anche del precedente governo, che a sua volta, nel 2020, aveva provveduto, in molti casi, alla relativa sospensione.

Ebbene, stando alle ultime indiscrezioni, sembra che il governo a guida Draghi stia pensando di sospendere anche per il 2021 il pagamento dell’Imu, ma non per tutti. A poter beneficiare di tale iniziativa, infatti, dovrebbero essere le categorie maggiormente colpite, come ad esempio il settore alberghiero e le attività del turismo. Anche nel 2020, come già detto, in molti hanno potuto beneficiare della sospensione dell’Imu, potendo in questo modo tirare un sospiro di sollievo.

LEGGI ANCHE >>> Superbonus 110%, l’Erario chiede soldi indietro: quali persone dovranno restituirlo

Visto, purtroppo, il perdurare della situazione, anche per il 2021 il governo potrebbe decidere, a breve, di optare per la relativa sospensione. Allo stesso tempo è bene ricordare che l’IMU è una tassa comunale e pertanto spetta ai comuni definire eventuale sanzioni e variazioni di prezzo. Proprio per questo motivo è sempre bene informarsi, in modo tale da verificare l’esistenza o meno di possibili agevolazioni nel proprio comune di riferimento.