Altro passo avanti della regina degli influencer: Ferragni entra nel Cda di Tod’s, e lo fa con uno scopo ben preciso.

Chiara Ferragni
Foto © GettyImages

Da oggi c’è un nuovo nome nel Consiglio d’amministrazione del gruppo Tod’s. Un nome che dirà parecchio anche a coloro che l’azienda dei Della Valle la conoscono solo trasversalmente. O che (difficile) non lo conoscono affatto. Chiara Ferragni, blogger, influencer e simbolo dell’imprenditoria digitale, entra nel Cda con una mission ben precisa: sviluppare l’attenzione del gruppo al mondo giovanile. Una scommessa che il gruppo di Diego Della Valle si è detto disposto a fare e che, peraltro, ha portato subito qualche frutto: il listino, inizialmente in calo, ha fatto registrare una crescita del 5,9% dopo l’annuncio.

In sostanza, solo l’accostamento del nome all’azienda ha fatto sobbalzare i mercati. Chiara Ferragni dovrà apportare a Tod’s quel plus orientato al mondo dei giovani, bilanciando in tal modo “l’esperienza dei membri del Cda” e, soprattutto, “costruire un gruppo di pensiero dedicato a progetti focalizzati alla solidarietà verso gli altri“. Così da costruire anche, è il pensiero della società, una sorta di occhio vigile sulle istanze dei giovani, “mai come in questo momento bisognosi di essere ascoltati“.

LEGGI ANCHE >>> Vittoria Lucia Ferragni: appena nata è già ‘sfruttata’ ma la tutina costa troppo

Svolta per Chiara Ferragni,

Anche la stessa Ferragni si dice entusiasta dell’opportunità che le viene concessa, poiché “unirmi al gruppo Tod’s significa dare voce alla mia generazione con una delle eccellenze dell’Italia nel mondo”. Del resto, l’influencer rappresenta l’emblema dell’imprenditoria 2.0, quella che punta sull’online come viatico dello sviluppo e del successo. L’unico vero mezzo in grado di arrivare al massimo possibile dell’utenza. Non è un mistero, infatti, che alcune delle principali università mondiali abbiano studiato il fenomeno Ferragni, capace in poco tempo di produrre un utile monstre, dimostrando come la sua idea potesse funzionare. E anche bene.

LEGGI ANCHE >>> Professione influencer: quanto guadagnano per un post Chiara Ferragni e colleghe

Il passo da influencer a imprenditrice digitale è stato relativamente breve. E comunque un impulso a trasformare il suo nome praticamente in un brand vivente (il famoso caso dell’acqua griffata vale per tutto). Durante la pandemia, assieme al marito Fedez, Chiara Ferragni si è peraltro prodotta in una serie di iniziative benefiche, che ne hanno rafforzato il nome e anche, in un certo senso, la fama a livello imprenditoriale. L’impegno civile dimostrato è valso ai “Ferragnez” l’Ambrogino d’oro, la massima onorificenza della città di Milano. Ora la chiamata di Tod’s. E chissà che il binomio non porti sorprese.