Un oggetto che ha fatto la storia della musica, sempre in voga, sempre ricercato. Quali sono i dischi più venduti di sempre.

Disco
Dischi (Adobe)

L’epoca che viviamo, non supporta ne sopporta più di tanto oggetti ingombranti come al tempo potevano essere i dischi, ma ciò che è sicuro è che oggi, quella moda, quel bisogno, in parte sembra essere ritornato. Siamo in un epoca in cui migliaia di canzoni, rientrano in spazzi minuscoli, quasi invisibili. Il disco, non avrebbe posto, in questi nostri giorni. Eppure, quel desiderio, quell’esigenza, del supporto fisico, se cosi può dirsi, sta lentamente ritornando.

I collezionisti arrivano prepotenti a ricercare pezzi pregiati, si organizzano vendite, fiere, mercatini, la vendita on line impazza. Il disco, ha ancora tantissimi estimatori, e non è raro trovare anche nuove edizioni, direttamente in vinile. Pensando al disco, chiaro pensare a quelli più famosi della storia, quelli che hanno venduto più copie. Ma quali sono, i dischi più venduti della storia, quelli che hanno fatto letteralmente impazzire il pubblico, disposto a tutto pur di averlo tra le mani.

LEGGI ANCHE >>> Discoteche e concerti, nessuna speranza: le danze sono finite

Il disco è la storia della musica: la classifica dei cinque più venduti di sempre

Parlando dei più venduti di sempre, ecco la classifica dei primi cinque album più venduti nella storia della musica. Al primo posto, ormai da anni ed anni, “Thriller”, sesta produzione in studio di Micheal Jackson. Siamo nel 1986, tra le tracce “Beat It” e “Billie Jean”, 66 milioni di copie vendute. Secondo posto per gli AC/DC, con l’album “Back in Black”, 1980, 52 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Niente male insomma.

Al terzo posto un pilastro della musica mondiale “The Dark Side of The Moon”, Pink Floyd, 1973, un album che ha forse rivoluzionato il panorama musicale mondiale, 50 milioni di copie vendute. Quarto posto per Meat Loaf con “Bat out of Hell”, 1977, con 43 milioni di copie vendute.

LEGGI ANCHE >>> La nostalgia che può arricchire: sorprese Kinder, il collezionismo vale oro

Quinto posto, si direbbe quasi a sorpresa, considerati i mostri sacri alle prime posizioni, i Backstreet Boys con “Millennium” del 1999, e le sue 40 milioni di copie vendute.