Attenti alla truffa dei Gratta e Vinci. Così riescono a riconoscere i biglietti vincenti ed incassare milioni di euro.

Inutile negarlo, prima o poi capita a tutti di sognare di cambiare finalmente la propria vita grazie ad una vincita milionaria. Se è pur vero che i soldi non danno la felicità, infatti, dall’altro canto è risaputo che possono aiutare a risolvere un bel po’ di problemi. Proprio per questo motivo sono in molti a tentare la fortuna attraverso i tanti giochi “legalizzati” disponibili. A partire dal Superenalotto, passando per il bingo, fino ad arrivare ai gratta e vinci, d’altronde, vi è davvero l’imbarazzo della scelta.

Le possibilità di riuscire ad aggiudicarsi vincite da capogiro, però, sono particolarmente basse e per questo motivo non mancano, purtroppo, coloro che cercano di scoprire qualche trucco o, nel peggiore dei casi, addirittura rubare i gratta e vinci. Proprio quest’ultimi finiscono spesso al centro dell’attenzione di alcuni truffatori. Ne è un chiaro esempio la vicenda di alcuni dipendenti che sono riusciti ad incassare milioni di euro individuando i biglietti vincenti. Ma come è possibile? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

LEGGI ANCHE >>> Gratta e Vinci: non esiste nessun trucco per riconoscere quelli vincenti, ma…

Gratta e Vinci, attenti alla truffa: così ex dipendenti Lottomatica riconoscevano i biglietti vincenti

gratta e vinci

Trucchi per individuare i biglietti vincenti non esistono, mentre è facile, purtroppo, imbattersi, in delle vere e proprie truffe. Ne è un chiaro esempio quanto scoperto qualche tempo fa dalla Guardia di Finanza, che dopo un’indagine ha provveduto a sequestrare beni mobili e immobili per ben 27 milioni di euro di 12 dipendenti ed ex dipendenti di Lottomatica. A quanto pare tra il 2015 e il 2019 sarebbero riusciti ad intercettare ed incassare ben 4 biglietti milionari del Gratta e Vinci.

Attraverso un sistema di tracciamento e informazioni riservate individuavano i biglietti vincenti, riuscendo così ad aggiudicarsi vincite milionarie. In particolare sarebbero stati acquistati 2 biglietti Maxi Miliardario dal valore di 5 milioni di euro ciascuno e due Super Cash del valore di 7 milioni di euro ciascuno. Visto il divieto ai dipendenti di partecipare a tali giochi, si sarebbero fatti aiutare da familiari, amici, ma anche ex mogli e nuovi compagni delle ex.

LEGGI ANCHE >>> Gioco d’azzardo, è bello vincere ma attenti alla trappola: si mangia 100 miliardi

Una truffa dal valore di milioni di euro che dimostra come non esista alcun trucco per riuscire ad individuare i biglietti vincenti, mentre è fondamentale prestare sempre la massima attenzione alle possibili truffe.