Animali domestici, quanto costa assicurarli in base a razza ed età

Animali domestici
Fonte Pixabay

Per svariati motivi molte persone decidono di stipulare un assicurazione per i propri animali domestici. Ecco quando può essere utile e quanto può costare

Animali domestici
Fonte Pixabay

Assicurare un animale domestico può rivelarsi una scelta vincente. Sicuramente va ponderata in base alla situazione, ma in alcuni casi è difficile farne a meno. Si pensi ad un cane nervoso di natura che in un momento di rabbia possa arrivare ad aggredire delle persone.

Un altro motivo per cui vale la pena sottoscrivere una polizza assicurativa è il furto o lo smarrimento dei nostri adorati amici a 4 zampe. Vanno annoverate anche eventuali spese mediche che potrebbero rivelarsi più costose del previsto.

Prendendo come esempio il cane, animale più gettonato per le famiglie del Bel Paese già bisogna considerare i diversi costi per il suo fabbisogno (veterinario, cibo, gadget e toelettatura ad esempio). Se poi si aggiungono dei costi di assicurazione, il tutto diventa ancora più oneroso.

LEGGI ANCHE >>> Il mondo visto con gli occhi degli animali domestici: le immagini sbalorditive

Animali domestici: tutti i dettagli sui costi di assicurazione

Partendo dal principio che chi decide di adottare un cane deve avere una certa disponibilità economica, visto che è da considerare a tutti gli effetti come un componente della famiglia. Mantenerlo per tutto l’arco della sua vita comporta delle spese di non poco conto, soprattutto nel suo primo anno di vita, quando è ancora cucciolo ha bisogno di attenzioni maggiori.

Passando a quelli che possono essere i meri costi assicurativi. Una copertura standard che consente di coprire spese mediche e assistenza legale varia da 50 a 150 euro all’anno. Esistono alcune specifiche solo per quanto concerne la salute. Anche in questo caso non si va oltre i 150 euro.

LEGGI ANCHE >>> Detrazioni fiscali per spese animali domestici: bonus e possibili multe

Naturalmente prima di agire si possono confrontare i prezzi delle varie polizze per poi scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Dal 2016 è possibile scaricare dal 730 le spese mediche e veterinarie a patto che vengano dichiarate.

In generale è bene rammentare che l’assicurazione per gli animali è una libera scelta dei padroni. Sono loro a dover capire quando può essere utile visto che in caso di danni recati a terzi dovranno farsi interamente carico delle spese di risarcimento.