Una moneta davvero di altissimo valore: se la possediamo possiamo davvero guadagnare un gruzzolo importante.

monete

Una moneta che può farci guadagnare una somma da sogno se la possediamo. Galeotto fu un errore della zecca di Stato che la coniò su un metallo sbagliato, riservato alla moneta da 10 centesimi.

Abbiamo parlato delle vecchie Lire da 10 che se risalenti al biennio 1946-1947 possono valere, anche non a fior di conio, la bellezza di 5mila euro. Sono ricercate dai collezionisti e probabilmente potrebbero trovarsi anche nelle nostre case.

Ma oggi ci occupiamo di monete molto meno ‘anziane’ perché si tratta di centesimi di euro che quindi, nella peggiore delle ipotesi, potrebbero avere 21 anni.

La moneta più rara di tutte: se la possediamo siamo ricchi, valore di 50.000 euro

Le vecchie Lire hanno un valore alto specie se sono state realizzate con errori di stampa oppure sono state messe in circolazione durante eventi importanti.

Come la moneta da 500 lire con caravelle in argento. Si tratta delle monete che vennero coniate nel 1957 prima dell’entrata in vigore di quelle bimetalliche che vennero utilizzate poi fino all’entrata in vigore definitiva dell’Euro nel 2002 e che valgono ben 12.000.

La bandiera sventola sopra le caravelle, ma in controvento: evento unico e raro, dovuto ad un chiaro errore di fabbricazione.

Ma veniamo al centesimo più prezioso. E’ successo su un noto sito di aste online, che un collezionista offrisse ben 50 mila euro per una moneta da 1 centesimo. E questo perché, a differenza di tante vecchie Lire, questa moneta è davvero rara preziosa grazie appunto a un errore di produzione, perché, come spiegato più sopra, coniata sul metallo destinato alle monete da 10 centesimi. La moneta è stata coniata in Germania, è possibile che decine di esemplari siano ancora in circolazione in Italia.

Il valore della moneta è giustificato proprio dall’errore clamoroso eppure in pochi se ne sono accorti, se non quando era troppo tardi e i centesimi erano già nei nostri portafogli. Ricordiamo che solo i numismatici possono determinare il reale valore di una moneta, quindi se le avete tra le mani, rivolgetevi ad un esperto.