Agenzia delle Entrate, arrivano i rimborsi: pronti 245 euro per le 104

Pronto un piano di sgravio fiscale per i beneficiari della Legge 104. Particolari agevolazioni anche per chi ha in carico fiscalmente i beneficiari.

Legge 104 rimborso
Foto di Paul Brennan da Pixabay

Tempo di condoni in arrivo ma anche di rimborsi. L’Agenzia delle Entrate si prepara a emettere qualche indennizzo nei confronti di alcuni contribuenti in possesso di determinati requisiti. In questo senso, ci si prepara a decretare sgravi fiscali per coloro che beneficiano della Legge 104/1992. Non per tutti sembra, ma per buona parte sarebbe possibile accedere a 245 euro messi a disposizione dall’erario sotto forma di agevolazione fiscale e aiuto economico. Un piano pensato per offrire una maggior tutela a chi soffre di una forma di disabilità e anche alle loro famiglie.

Nello specifico, i 245 euro verranno messi a disposizione di coloro che, beneficiando degli effetti della Legge 104, devono eseguire l’acquisto di determinati prodotti o servizi. Un aiuto che è parte di un piano più ampio di assistenza, sia da un punto di vista pratico che fiscale, per chi si trova a dover gestire una situazione di riduzione della capacità lavorativa. E, nei casi peggiori, del venire meno dell’autosufficienza nei gesti quotidiani.

LEGGI ANCHE >>> Bonus 400 euro per chi assiste disabili e anziani: come ottenerlo

Agenzia delle Entrate, arrivano i rimborsi: un beneficio pensato per le 104

In senso lato, viste anche le informazioni rilasciate dal premier Mario Draghi presentando il Decreto Sostegno, si potrebbe inserire il contributo nel maxi-piano di riforma fiscale. Un progetto di sgravio che punta a favorire i contribuenti alleggerendo il peso degli accumuli creditizi negli archivi dell’erario. Per quanto riguarda la Legge 104, al momento si parla di 245 euro per determinate categorie di beneficiari. Quelli che acquistano servizi, come detto, ma anche per coloro che, ad esempio, versano premi assicurativi sulla vita.

LEGGI ANCHE >>> Pensione per assistere familiare con legge 104: attenti a questa data

Una buona fetta di beneficiari quindi. Per quanto riguarda il versamento di polizze vita, i soggetti che potranno usufruire del contributo potranno essere anche coloro che versano premi contro infortuni o rischi. Per loro, prevista una detrazione del 19% al momento di effettuare la dichiarazione dei redditi. Inoltre, e questa è una novità, lo sgravio sarà previsto anche per chi fiscalmente ha a carico chi beneficia dell’assicurazione. C’è comunque un tetto massimo: 1.291,14 euro per le polizze contro il rischio di non autosufficienza.