Affare vaccini: a chi conviene boicottare la concorrenza

Le ultime settimane hanno consegnato all’opinione pubblica un’immagine non del tutto chiara riguardo i vaccini in circolazione.

Vaccino AstraZeneca
Vaccino AstraZeneca (Adobe)

La guerra dei vaccini è di fatto appena iniziata. Nelle ultime settimane l’opinione pubblica è stata letteralmente sommersa da considerazioni e riflessioni riguardanti l’efficacia o meno di determinati marchi di vaccino in seguito ad alcune morti sospette successive alla somministrazione della dose. Non esiste alcuna certezza nella conseguenzialità della cosa, non è chiaro se realmente il vaccino possa aver provocato, come nel caso delle morti trombi o altri tipi di effetti collaterali.

Le morti, in effetti, hanno scioccato la popolazione italiana, più persone hanno perso la vita dopo la somministrazione della dose di vaccino e chiaramente la reazione no è stata di fiducia nei confronti dei lotti AstraZeneca in questione. Lotti poi ritirati dalla circolazione ed in ogni caso sospesi a tempo da definire, per comprendere se realmente possa esserci stata qualche errore, o problema riguardante la dose di medicinale contenuta in essi.

LEGGI ANCHE >>> Vaccini e stanziamenti, l’Europa cerca la svolta anti-crisi

Affare vaccini: AstraZeneca ha letteralmente spaccato il mercato

Chiaramente, come purtroppo spesso accade, senza che nemmeno, in alcuni, casi esistano delle vere motivazioni a riguardo, è iniziata la guerra anche mediatica ad AstraZeneca. Molti, i cittadini per la maggior parte dei casi fortemente influenzati da essa. Plagiati al punto da non voler più effettuare il vaccino se la dose è quella della casa farmaceutica incriminata. In molti infatti dopo le morti sospette ci hanno ripensato e chissà cosa decideranno in futuro.

Il problema secondo molti, è stato costruito anche a tavolino. Il motivo? Perchè AstraZeneca, venduto a prezzi assolutamente più bassi rispetto alle altre case farmaceutiche concorrenti, ha in qualche modo spaccato il mercato. Oggi, quindi, ci sarebbero tutti gli interessi da parte dei concorrenti, in questo grosso giro d’affari che sono i vaccini, di mettere nell’angolo proprio AstraZeneca.

LEGGI ANCHE >>> Vaccinarsi contro il covid e salvarsi prima degli altri: basta essere ricchi

Al momento non è ancora chiaro cosa sia potuto succedere, non sappiamo ancora quale sia la verità assoluta. Oggi, sappiamo con certezza soltanto che il vaccino è in ogni caso l’unica alternativa all’epidemia di covid, e che questo fa parte di un giro d’affari che fa gola a molti, forse a troppi.