Una truffa dettata dalla distrazione che ha portato in molti ad avere un resto inferiore durante alcuni acquisti

Una truffa data dalla distrazione e dalla velocità del momento, ma ci si può accorgere di questa solo prestando maggiore attenzione.

Infatti spesso quando stiamo effettuando degli acquisti e ci viene dato il resto, per compiere tutto in fretta, tra buste della spesa e gente che spinge alla cassa, non diamo abbastanza importanza a ciò che ci viene dato indietro.

Stiamo parlando della truffa dei 2 euro che gira ormai da tempo in vari supermercati e che implica un resto non conforme a quello che deve essere elargito.

Infatti al posto della nostra moneta di più alto valore vengono date in cambio monete simili… ma straniere!

Questa modalità è stata visionata in supermercati, ma addirittura anche in macchinette del caffè o del mangiare.

Truffa dei due euro con le monete sosia simili: vengono da altri paesi

Tra le monete sosia, oltre alla più usata moneta da 10 bath thailandesi che valgono circa 0,30 centesimi di euro,  molto simile è quella turca che vale 0,16 centesimi di euro. Poi la moneta da 5 Zlotych della Polonia, può essere facilmente confusa. I 20 dollari giamaicani, che valgono 0, 13 centesimi di euro. Le vecchie 500 lire, in cambio dei due euro.

Tutte queste monete posseggono la stessa conformazione dei due euri italiani: il cerchio argentato esterno a cornice con i due anelli d’oro interni. Perfettamente simili, facilmente sostituibili e difficilmente riconoscibili.

Questi tentativi di truffa sono leggermente diminuiti quest’anno con l’impossibilità di viaggiare e moltissime frontiere chiuse, ma alcuni casi sono stati riscontrati in Sardegna e in Campania.

LEGGI ANCHE >>> Gratta e Vinci: minimo investimento, massima resa: 100 mila euro con moneta da 2

Le monete in circolazione che non hanno valore sono sempre meno, ma il fenomeno è sempre in costante crescita.