Dichiarazione 730, attenti alle novità: i documenti necessari

Anche quest’anno bisognerà presentare la dichiarazione dei redditi e per questo motivo è bene prestare attenzione ad alcune novità. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di quali si tratta.

Modello 730

Il 2020 si rivela essere uno di quegli anni che sicuramente risulterà difficile da dimenticare. L’impatto del Covid, infatti, ha segnato le nostre vite, portandoci a cambiare molte nostre abitudini. Basti pensare all’utilizzo di mascherine o alla necessità di mantenere il distanziamento sociale. Allo stesso tempo la macchina amministrativa continua a funzionare e anche per il 2021 sarà necessario presentare la dichiarazione dei redditi.

A tal proposito è bene sapere che è necessario prestare attenzione ad alcune importanti novità, come ad esempio quelle inerenti l’estratto conto. Quest’ultimo, infatti, si rivela essere un documento fondamentale al fine di poter attestare la corretta esecuzione di un pagamento e ottenere la relativa detrazione fiscale. Ma non solo, a differenza degli anni scorsi è possibile utilizzare dei documenti mai presentati prima. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di quali si tratta.

LEGGI ANCHE >>> Cattive notizie per chi presenta il modello 730: cambiano le detrazioni fiscali

Dichiarazione 730, attenti alle novità: tutto quello che c’è da sapere

Fonte: Pixabay

Anche nel 2021 bisognerà presentare la dichiarazione dei redditi e a tal fine si dovranno presentare gli appositi documenti. In tal senso è bene sapere che per quest’anno sono previste delle importanti novità. Ad esempio bisogna presentare al Caf la ricevuta del pagamento delle spese sanitarie. Ma non solo, per chi ne ha usufruito, può anche presentare la documentazione del bonus vacanze. Quest’ultimo, ricordiamo, permette di ottenere uno sconto pari all’80% presso la struttura e l’altro 20% sotto forma di detrazione d’imposta.

Quelle appena elencate, ricordiamo, si rivelano essere solo alcune delle principali novità della dichiarazione del modello 730 nel 2021. Oltre a queste voci, ovviamente, è possibile presentare anche altri documenti, grazie ai quali poter beneficiare delle relative detrazioni. Tra gli altri, ad esempio, si annoverano:

LEGGI ANCHE >>> Contributo a fondo perduto: ecco come si compila la dichiarazione dei redditi

  • la Certificazione Unica anno 2021, inerente i redditi del 2020;
  • contratto di affitto o pagamento del mutuo dell’abitazione principale;
  • spese scolastiche, comprese quelle universitarie;
  • rette asilo nido;
  • bonus mobili;
  • spese per lavori di risparmio energetico.