Bitcoin vola, criptovalute in ascesa ma Bill Gates frena: “Ci rimette l’ambiente”

Il sistema Bitcoin lievita infrangendo tutti i record di categoria ma il fondatore di Microsoft, Bill Gates, invita alla cautela sul piano ambientale.

Bill Gates Bitcoin
A sinistra Bill Gates (Foto Facebook). A destra Bitcoin (Foto di Liam Ortiz da Pixabay)

Bill Gates non la vede come Elon Musk. Il miliardario sudafricano non ha solo dato pubblicamente la sua approvazione ma anche aperto ai pagamenti per la sua Tesla con questo strumento. Il tema naturalmente sono i Bitcoin, o meglio, le criptovalute in generale. Da molti, come il magnate di Space X, ritenute il futuro della finanza mondiale. Da altri, invece, guardate con sospetto, per una serie infinita di ragioni, non legate essenzialmente all’aspetto economico-finanziario. Fra questi, strano a dirsi, c’è un altro must dell’economia mondiale come Bill Gates.

Il fondatore di Microsoft sembra tutt’altro che propenso a fidarsi al 100% del sistema delle criptovalute. Da un lato per il contraccolpo sulla finanza, e questo si sapeva, a fronte di un metodo non del tutto regolamentato. Ma dall’altro per l’eccessivo impatto ambientale delle criptovalute. In effetti, come già emerso negli ultimi tempi, il consumo energetico di Bitcoin e dei suoi fratelli è qualcosa di mostruoso. Bitcoin da sola, ad esempio, consuma quanto tutta l’Argentina. Niente di strano che qualcuno ancora veda con scetticismo un sistema che prende sempre più piede negli ambiti più disparati dell’economia internazionale.

LEGGI ANCHE >>> Criptovalute, la truffa che fa paura: migliaia di risparmiatori in pericolo

LEGGI ANCHE >>> Il ballo di Amazon e delle criptovalute: ecco cosa bolle in pentola

Bitcoin vola, criptovalute in ascesa ma Bill Gates frena: cosa ne pensa il fondatore di Microsoft

Le parole di Bill Gates arrivano in una fase in cui i Bitcoin continuano a macinare record su record, anche “grazie” alla pandemia. Le ultime indicazioni, relative a sabato 13 marzo, parlano della soglia di 60 mila dollari ampiamente superata, in corrispondenza con la firma del piano di stimoli da parte del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, per un totale di 1.900 miliardi di dollari. Un ruolino di marcia ampiamente proseguito anche in mattinata, con un altro record di 61.519 dollari, ovvero un rialzo del 6%. Numeri che confermano l’ascesa pressoché continua della criptovaluta, anche grazie al parere autorevole di alcune personalità (come Elon Musk).

Bill Gates, tuttavia, continua a non esserne convinto. Soprattutto da un punto di vista ambientale. Gates, infatti, ritiene che l’eccessivo rilascio di anidride carbonica sia un elemento di discussione da tenere in debito conto. Del resto, la pressione ambientale del sistema delle criptovalute è un tema sempre attuale visto che, al momento, non sembrano esserci margini di miglioramento nell’immediato. Nonostante le promesse di un futuro sostenibile, infatti, le crypto consumano in media 300 kg di anidride carbonica ogni 750 mila pagamenti. Un consumo portato dal sistema stesso, che richiede sempre nuovi spazi di archiviazione. Per Bill Gates vale la pena di pensarci…