Home Attualità La nuova truffa: Poste Italiane avvisa tutti i suoi clienti

La nuova truffa: Poste Italiane avvisa tutti i suoi clienti

Ancora una truffa ai danni dei cittadini. Stavolta protagonista inconsapevole è Poste Italiane che raccomanda attenzione.

poste-italiane
Poste italiane

Una nuova truffa, se cosi può dirsi, perchè poi in fin dei conti alcune truffe si ripetono negli anni, sta caratterizzando gli ultimi tempi. Tempi difficili, complicati, socialmente ed economicamente a causa della pandemia che da più di un anno ha, di fatto, modificato ogni nostra abitudine di vita. In tempi di incertezze, truffatori a piede libero affinano le proprie tecniche, coinvolgendo sempre più cittadini in loschi giochetti in cui c’è tutto da perdere.

In questa nuova truffa, indirettamente è colpita Poste Italiane, che ha subito preso posizione in merito, chiedendo massima attenzione a tutti i cittadini e clienti, ricordando che in ogni caso non è necessario fornire dati sensibili quando si eseguono determinate operazioni, e che certi dati sensibili non verranno mai richiesti per completare una transazione o altra operazione con terzi venditori. Il prodotto in questione è il vaglia. La truffa si muove attraverso questa dinamica.

LEGGI ANCHE >>> Poste Italiane cerca nuove risorse: le offerte disponibili a marzo 2021

LEGGI ANCHE >>> Truffa su whatsapp, messaggi a catena che potrebbero essere pericolosi

Ecco la truffa del vaglia: cosa succede all’inconsapevole vittima?

La truffa si sviluppa molto semplicemente. Si ha un contatto con falso venditore, che promette la vendita di un servizio qualsiasi e chiede il pagamento di tale servizio tramite vaglia postale. A questo punto chiederà di inviargli un foto del vaglia come prova dell’avvenuta produzione del titolo. A questo punto avrà tutte le indicazioni e strumenti per riprodurre un vaglia postale con i vostri dati, acquisiti dalla foto inviata, e quindi procedere alla richiesta di pagamento presso un istituto di credito, truffando, di fatto, la vittima che no avrà in cambio nessun servizio dal presunto venditore.

Poste italiane, raccomanda quindi di non cadere nella trappola dell’invio di foto e quant’altro non è affatto contemplato da regolamenti e quant’altro. Quindi massima allerta ai cittadini ed occhio ai truffatori, che di questi tempi affinano sempre più tecniche e modalità di intervento.