Inps, pioggia di soldi in arrivo a marzo: segnatevi le date

A partire dalla Naspi, fino ad arrivare al bonus bebè, sono tanti i pagamenti previsti per il marzo di marzo. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le date da segnare in rosso.

bonus
Fonte: Pixabay

Il Governo Draghi è in questi giorni al lavoro per definire quali misure inserire all’interno del Decreto Sostegno, al fine di poter garantire un aiuto alle persone maggiormente colpite dalla crisi causata dall’impatto negativo del Covid sull’economia. Molte famiglie, infatti, si ritrovano a dover fare i conti con delle difficoltà dal punto di vista della gestione delle proprie risorse finanziarie e per questo si rendono necessarie delle misure ad hoc.

In attesa di scoprire quali saranno i nuovi bonus e agevolazioni, bisogna sapere che sono vari i pagamenti previsti per il mese di marzo. A partire dal bonus bebè, passando per il bonus 100 euro, fino ad arrivare alla Naspi e ai pagamenti della Social card, sono davvero tanti i giorni del mese in corso da dover segnare in rosso sul calendario. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di quali si tratta.

LEGGI ANCHE >>> DL Sostegno, nuovo fondo perduto: chi lo fa nel 2021 non può più tornare indietro

LEGGI ANCHE >>> Addio decreto Ristori, ecco il Dl Sostegno: tutti i soldi che stanno arrivando

Inps, occhio ai pagamenti di marzo: ecco di quali si tratta

INPS contributi gratis
Fonte sito Inps

Marzo è già arrivato da qualche giorno, portando con sé un bel po’ di novità. In particolare sono in molti in attesa di vedere quali saranno le nuove misure e agevolazioni che verranno inserite all’interno del Decreto Sostegni. Intanto l’Inps continua a lavorare, provvedendo ad erogare le varie indennità ai soggetti aventi diritto. In particolare interesserà sapere che sono vari i pagamenti previsti per il mese di marzo e tra questi si annoverano:

  • Bonus Bebè. Salvo ripensamenti, il pagamento di tale sussidio dovrebbe iniziare a partire dal prossimo 18 marzo.
  • Naspi. A partire dall’8 marzo l’Inps provvede ad erogare i pagamenti Naspi, i cui importi possono differire da un percettore ad un altro. Tale indennità, ricordiamo, è rivolta a tutti coloro che hanno cessato l’attività lavorativa per cause indipendenti dalla loro volontà.
  • Bonus 100 euro. A partire dal 23 marzo molti lavoratori si vedranno accreditare 100 euro in più in busta paga, purché percepiscano un reddito complessivo non superiore ai 28 mila euro all’anno. Tale misura, ricordiamo, si presenta come una evoluzione del cosiddetto bonus Renzi. Quest’ultimo, come ricorderete, era pari a 80 euro; mentre adesso i soggetti aventi diritto hanno la possibilità di vedersi accreditati una somma pari a 100 euro.
  • Reddito di cittadinanza. L’accredito di tale sussidio è previsto per il giorno 27 del mese. In caso di rinnovi o eventuali arretrati, invece, le ricariche verranno effettuate il prossimo 15 marzo.
  • Pagamenti pensioni anticipate di aprile. Al fine di evitare possibili assembramenti, l’Inps provvede ad erogare anticipatamente le pensioni a favore dei soggetti che ritirano il denaro direttamente allo sportello. A tal proposito ricordiamo che le date da rispettare sono le seguenti:
    • 26 marzo 2021 lettere A e B;
    • 27 marzo 2021 lettere C e D;
    • 29 marzo 2021 lettere dalla E alla K;
    • 30 marzo 2021 lettere dalla L alla O;
    • 31 marzo 2021 lettere dalla P alla R;
    • 1 aprile 2021 lettere dalla S alla Z.