Acquistare su Amazon con PayPal? Ecco come fare

Nel momento del pagamento su Amazon, si nota la mancanza di PayPal, ecco perché non è accettato come metodo di pagamento.

Comprare su Amazon

Amazon.com nasce in realtà come Cadabra.com nel 1994, ma cambia nome l’anno successivo, quando il servizio viene lanciato sul mercato. Inizialmente è una libreria online e cresce lentamente rispetto ad altri marketplace online. Negli anni include altri prodotti nel suo catalogo, aggiungendo DVD, CD, software, videogiochi, prodotti elettronici, abbigliamento, fumetti e molto altro. Inizia poi a creare delle partnership con i produttori per allargare ancora di più la propria offerta, fino ad arrivare nel 2001 quando Amazon viene considerato uno dei maggiori siti di e-commerce presenti sul mercato.

Attualmente offre molti servizi, il più popolare è sicuramente Amazon Prime, ma ce ne sono però altri, tra cui, Amazon Basic, Amazon Restaurants, Amazon Dash, Warehouse Deals, #AmazonCart, Amazon Smile, Amazon Locker, Business Selection, Amazon Inspire, Amazon Vine.

Qualsiasi sia il tipo di servizio o prodotto che si decide di acquistare, nel momento del pagamento ci si rende conto che tra i metodi accettati ci sono le carte di credito (dei circuiti Visa, Visa Electron, Postepay, American Express, Mastercard, Maestro e Carta Si), le carte di credito virtuali, le carte di debito, in contrassegno, le carte prepagate come PostePay e HYPE). Ma non c’è Paypal.

Perché non si può pagare con PayPal su Amazon?

Un’assenza che si nota e a cui in molti hanno cercato di dare una risposta. Sono due le ragioni principali.

Fino al 2015 PayPal era partner di eBay, principale concorrente di Amazon. In più PayPal è in competizione con AmazonPay, cioè il mezzo di pagamento online della società di Jeff Bezos.

In più, c’è anche chi suggerisce che la mancanza di PayPal tra i metodi di pagamento sia dovuta al fatto che  PayPal addebiti ai venditori un costo per mantenere elevati standard di sicurezza e per il rimborso previsto per gli acquisti fino a 500 euro.Inoltre, se Amazon dovesse accettare come mezzo di pagamento PayPal, ogni venditore dovrebbe pagare a PayPal un costo per ricevere i pagamenti con questa modalità. Ad Amazon non converrebbe pagare un servizio che può gestire internamente, i costi in questo caso sarebbero troppo elevati e per i venditori si ridurrebbe il margine di guadagno.

LEGGI ANCHE >> Carta prepagata Paypal: è tutto oro quel che luccica?

LEGGI ANCHE >> Con Paypal tutto è possibile, anche i bonifici

Acquista un Buono Amazon con Paypal

Nonostante ciò, per chi volesse acquistare su Amazon con Paypal, ci sono due soluzioni.

La prima è quella di acquistare Buoni Amazon. Si possono acquistare dal tabacchino, nei punti vendita Lottomatica o su siti che permettono di pagare tali buoni con PayPal. In quest’ultimo caso, si dovrà scegliere di valore di 10 euro, 25 euro, 50 euro, 100 euro.

Una volta ordinato il buono, ci si può registrare al sito sul quale si sta procedendo all’acquisto e inserire le credenziali dell’account PayPal, per procedere con il pagamento. Infine, verrà inviato via mail il buono Amazon. Alcuni siti, prevedono una commissione di 2 euro per procedere a questo tipo di transazione.

Comprare su Amazon con una carta prepagata PayPal

La seconda soluzione è quella di utilizzare la carta prepagata PayPal. Per abilitare questa metodo di pagamento è necessario andare su Amazon.it, cliccare su Il mio account e successivamente su Opzioni di pagamento. A questo punto, si dovrà inserire una nuova carta, compilando il relativo modulo, con i dati personali e l’indirizzo dove deve essere spedita la merce e confermare l’operazione.

Si può quindi iniziare a fare comodamente shopping su Amazon in quanto il pagamento potrà essere effettuato, da quel momento in poi, con la propria carta prepagata PayPal, una carta nominativa ricaricabile, utilizzata per effettuare acquisti online in modo sicuro e veloce e che può essere collegata al proprio conto Paypal.