Come non perdere la casa: cosa si può fare per salvare il proprio immobile

Esiste un fondo che aiuta a non perdere la casa se si è in gravi difficoltà economiche ed in molti non lo conoscono.

 

Sono in molti coloro che sono in grave difficoltà economica durante questo periodo di pandemia  ed in molti rischiano di perdere il bene più prezioso che hanno: la propria casa.

Infatti se sommersi dai debiti, molto spesso si rischia il pignoramento della stessa, con conseguente grave disagio del proprietario.

Eppure esiste un modo per evitare il pignoramento e per salvare almeno il posto più importante per ogni individuo ed essere umano. La legge 157/2019 ci descrive la modalità di salvataggio.

Come non perdere la casa: cosa si può fare per salvare il proprio immobile

Colui che stia per perdere casa infatti può attuare un escamotage per evitare il peggio.

Chi rischia il pignoramento tra il 1° gennaio 2010 e il 30 giugno 2019 potrà accedere a tale beneficio. Il consumatore potrà richiedere la rinegoziazione del mutuo in essere oppure un finanziamento ad una banca terza. La liquidità dovrà essere utilizzata per estinguere il mutuo in essere.

Questa modalità è assistita dal Fondo Garanzia, un particolare fondo di rimborso dei depositari, che finge solitamente per le banche, ma che all’occorrenza può interessare anche le abitazioni private.

Il debitore dovrà presentare la domanda entro il 31 dicembre 2021, ma vi sono alcune regole da rispettare nell’effettuare la richiesta al Fondo. Il debito infatti non dovrà essere superiore ai 250.000 euro ed il prezzo non dovrà superare il 75% del prezzo dell’asta.

La dilazione delle rate dovrà essere spalmata in massimo trenta anni e non di più.

Sono arrivate anche delle percentuali del Fondo Monetario Internazionale secondo cui la recessione economica dovuta al covid è stata una delle più difficili della storia.

In ogni caso, la crisi data dal covid ha certamente pesato più che altro sui ceti medio-bassi, distanziando ulteriormente quella differenza sociale che già si sentiva precedentemente e che ha portato ad una diminuzione ancora maggiore della classe media, che si è ritrovata più povera.