Grazie ad un noto miliardario giapponese otto fortunate persone potranno viaggiare sulla Luna gratuitamente.

astronauta

Una notizia emozionante per gli amanti della fantascienza e dello spazio: un noto miliardario giapponese, Yusaku Maezawa, fondatore del noto sito di abbigliamento Zozotown, ha lanciato un’offerta per 8 fortunate persone.

Questo sarà infatti il numero di fortunati che nel 2023 potranno usufruire di un viaggio pagato dall’uomo per andare sulla Luna.

Il viaggio sarà effettuato tramite uno dei razzi Starship di SpaceX proprietà del secondo uomo più ricco del mondo (che a volte diventa anche il primo quando a Jeff Bezos vanno male le cose), Elon Musk.

La selezione delle persone da portare con se però non sarà affatto facile per il tycoon.

Qualcuno fortunato potrebbe avere un viaggio gratuito sulla luna: ecco come partecipare alla selezione

Inizialmente infatti il viaggio era stato pensato solo per personaggi influenti e con specifiche doti artistiche: musicisti, registi, pittori ecc…

Poi però le regole della selezione sono state modificate nuovamente dall’imprenditore giapponese, il quale ha specificato sul suo profilo Twitter che ogni persona che fa qualcosa di creativo può essere definita un artista.

Dunque la selezione ora avrà modo a step:

Il primo step comprenderà solamente l’inserimento dei propri dati anagrafici all’interno di un sito, per poi effettuare la prima scrematura entro il ventuno marzo.

Infine per l’ultimo step sarà effettuato un colloquio video. Bisogna specificare che per il viaggio sarà necessario anche, per i contendenti, effettuare delle visite mediche data la difficoltà comunque dello spazio.

Il razzo lanciato non atterrerà mai sul suolo lunare, ma si limiterà ad orbitare intorno al satellite, con una durata del tragitto e della permanenza di sei giorni.

“Sono fiducioso che prima del 2023 saremo arrivati in orbita molte volte con Starship e che potremo trasportare in sicurezza un equipaggio umano, è tutto molto promettente”. È questa la previsione di Elon Musk, il CEO di SpaceX, ma la strada sembra essere ancora lunga, dato che gli ultimi prototipi di razzi sono esplosi in fase di atterraggio durante dei test.