La pratica di successione genera spesso delle problematiche e soprattutto dubbi per quanto concerne i costi. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Fonte: Pixabay

La vita è in grado di regalarci tante gioie, ma anche, purtroppo, dolori, come la scomparsa di persone a noi care. Ognuno vive il lutto in modo diverso dall’altro, ma in ogni caso si tratta di un momento particolarmente difficile da affrontare. Dopo aver trascorso parte della propria esistenza assieme, infatti, è difficile accettare il fatto di non poter più condividere le proprie emozioni con persone per noi speciali.

Se tutto questo non bastasse, bisogna fare i conti anche con la burocrazia. Nel caso in cui si abbia diritto ad una parte dell’eredità del defunto, infatti, bisogna prestare attenzione alla pratica di successione. Quest’ultima, come è noto, comporta dei costi e proprio per questo motivo sono in molti a chiedersi quanto costi e se è possibile risparmiare. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Eredità, quanto spetta al coniuge: cosa c’è da sapere

LEGGI ANCHE >>> Testamento a favore del convivente: quando è tutelato il diritto all’eredità

Pratica di successione, occhio ai costi: tutto quello che c’è da sapere

rinuncia eredità
Fonte Pixabay

Nel caso in cui siate gli eredi di un immobile oppure di una somma di denaro, dovete sapere che prima di entrarne in possesso è necessario seguire l’apposito iter burocratico, con tanto di costi. In genere ci si rivolge al notaio, ma come è facile intuire questa pratica comporta dei costi non affatto indifferenti. Proprio per questo motivo sono in molti a chiedersi se è possibile optare per una soluzione alternativa, grazie alla quale poter risparmiare del denaro.

Ebbene, dovete sapere che è possibile rivolgersi a un CAF o Patronato, in modo tale da poter usufruire di un servizio di assistenza a costi più contenuti. Se poi si è in possesso della relativa tessera è possibile risparmiare ulteriormente. Fatte questa premesse, ricordiamo che i prezzi possono risultare diversi da un Caf all’altro. Allo stesso tempo gli importi possono variare in base alla situazione di riferimento, soffermandosi, ad esempio, sul fatto se vengono ereditati o meno degli immobili. Mediamente, comunque, i costi per una pratica di successione al CAF o al Patronato sono pari a circa 600 euro.