Ritorna la truffa stradale del pongo: ha tolto soldi a molte persone

I più la chiamano anche truffa dello specchietto, un metodo per i criminali di accaparrarsi soldi dalle vittime truffate.

Ennesima truffa sul Reddito di cittadinanza: 3 arresti a Milano

Ritorna un classico delle truffe stradali che ha portato tantissime persone a dare soldi ad estranei per nulla. La truffa del pongo o anche detta truffa dello specchietto ha questa funzione: far credere alla vittima di aver commesso un danno inesistente.

Come avveniva alcuni anni fa, la polizia locale sta iniziando a segnalare episodi di questo tipo di truffa. Ma cosa succede esattamente?

La dinamica è più o meno questa: la vittima ignara passa in auto, la sua macchina viene colpita con una pallina di pongo lanciato mentre la macchina passa sulla carreggiata.

A quel punto il conducente penserà di aver urtato qualcosa.

Ritorna la truffa stradale del pongo: pensano di farla franca e di rubare soldi

Fermandosi con la macchina, i ladri gli diranno che ha urtato lo specchietto della loro automobile, rompendolo e che deve essere ripagato totalmente.

I ladri si mostreranno anche clementi nel non voler avvisare la polizia di questo, ma di voler risolvere tutte queste divergenze solo con il malcapitato.

A quel punto la scelta del conducente è minima ed in molti purtroppo consegnano i soldi in contanti ai ladri pur di non avere problemi di nessun tipo con la legge.

La cosa che viene consigliata dalle forze dell’ordine in questi casi è assolutamente di non pagare mai i malviventi.

La cosa migliore da fare è infatti sempre chiamare la Polizia Locale o i Carabinieri e denunciare il fatto.

Se si esprime l’intenzione di denunciare l’accaduto, i ladri quasi sempre desisteranno dall’intenzione di proseguire il furto e si allontaneranno dal luogo dell’incidente con una scusa.

Questo è un modo per scoprirli e per salvare i soldi. La criminalità infatti non deve essere pagata e la furbizia non deve assolutamente prevalere sul buon senso: il sospetto deve essere sempre alto in questi casi e non bisogna assolutamente farsi ingannare facilmente.