Introdotta per garantire il mantenimento del tenore di vita in seguito alla morte di un congiunto pensionato, è possibile ottenere la detrazione fiscale sulla pensione di reversibilità? Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Fonte: Pixabay

La pensione si presenta come un traguardo importante della propria vita, in quanto permette di poter finalmente staccare la spina dai vari impegni quotidiani e potersi dedicare alle proprie passioni, dopo aver trascorso tantissimi anni alle prese con le varie scadenze lavorative. In caso di morte, inoltre, parte di tale sussidio viene garantito ai propri famigliari, se aventi diritto, in modo tale da garantire il mantenimento del tenore di vita.

Stesso discorso vale anche nel caso in cui, al momento del decesso, si siano maturati i requisiti per accedere alla pensione, senza averne fatto richiesta. Nota come pensione di reversibilità, quest’ultima si presenta come una forma di protezione per i superstiti. Considerato alla stessa stregua di altre prestazioni previdenziali, sono in molti a chiedersi se anche per questo tipo di sussidio è possibile beneficiare delle detrazioni fiscali. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Pensione alle donne: chi lo fa nel 2021 non può più tornare indietro

LEGGI ANCHE >>> Pensionamento: è obbligatorio andarci una volta raggiunti i requisiti?

Pensione di reversibilità, come ottenere la detrazione fiscale: tutto quello che c’è da sapere

riscatto della pensione
Fonte: Pixabay

Come già detto, la pensione di reversibilità viene considerata come una fonte di reddito a tutti gli effetti e proprio per questo motivo è possibile beneficiare delle relative detrazioni. In particolare bisogna sapere che in base alla normativa vigente i pensionati con redditi al di sotto di 55 mila euro hanno diritto alle seguenti detrazioni:

  • 880 euro, se il reddito complessivo è inferiore a 8 mila euro l’anno;
  • se l’ammontare complessivo del reddito è compreso tra 8 mila e 15 mila euro, invece, bisogna applicare la seguente formula: 1297 + [583 × (15000 – reddito complessivo) / 7000];
  • in presenza di un reddito complessivo compreso tra 15 mila e 55 mila euro si deve applicare la seguente formula: 1297 × [(55000 – reddito complessivo) / 40000].

A questo punto, quindi, abbiamo visto che è possibile ottenere le detrazioni fiscali anche in caso di pensione di reversibilità. Il valore, ricordiamo, è riportato nella Certificazione Unica rilasciata dall’ente previdenziale. In alternativa è possibile far riferimento alla dichiarazione dei redditi.