È finalmente in arrivo il tanto atteso bonus Irpef 2021, che permette di ottenere fino a 100 euro in più in busta paga. Ma chi ne ha diritto e come ottenerlo? Entriamo nei dettagli e scopriamo assieme.

Fonte: Pixabay

Il 2020 è stato caratterizzato dall’impatto del Covid che, purtroppo, continua ad avere delle conseguenze sulle nostre vite sia dal punto di vista sociale che economico. Molti imprenditori, infatti, hanno dovuto chiudere la propria attività, con inevitabili ripercussioni dal punto di vista della gestione delle finanze famigliari di un numero crescente di persone.

Proprio per questo motivo il governo ha cercato di venire incontro alle esigenze delle famiglie maggiormente colpite dalla situazione attraverso vari sussidi e bonus. A proposito di quest’ultimi, interesserà sapere che è in arrivo, finalmente, in questi giorni il tanto atteso bonus Irpef 2021, che permette di ottenere fino a 100 euro in più in busta paga, purché in possesso di determinati requisiti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo chi ne ha diritto e come ottenerlo.

LEGGI ANCHE >>> Superbonus, sconto in fattura o cessione del credito: attenti a questa data

LEGGI ANCHE >>> Manovra 2021, in arrivo 1000 euro a famiglia: cosa c’è da sapere

Bonus 100 euro in busta paga, novità in arrivo: a chi spetta e come ottenerlo

Conosciuto come bonus Renzi, in quanto è stato introdotto nel 2015 dall’allora presidente del Consiglio, il bonus Irpef ha dovuto fare i conti nel corso degli anni con vari cambiamenti. Ne è un chiaro esempio l’importo che è passato da 80 euro a 100 euro in busta paga, in base al reddito dell’avente diritto. Si tratta, ricordiamo, di un credito d’imposta che viene accreditato direttamente in busta paga e che permette di pagare meno Irpef. Ebbene, grazie alla legge di Bilancio 2021, tale misura è stata estesa a una platea più ampia di beneficiari, con le prime erogazioni del sussidio che sono partite lo scorso 23 febbraio. Per ottenere tale bonus, infatti, non bisogna presentare alcuna richiesta. È la stessa Inps a calcolare l’importo e a provvedere all’erogazione del relativo bonus. Accedendo alla propria pagina sul sito dell’istituto di previdenza, comunque, è possibile conoscere la cifra che verrà versata.

A tal proposito è bene sapere che hanno diritto ad ottenere fino a 100 euro in più in busta paga anche coloro che percepiscono la Naspi, l’indennità di disoccupazione DIS-COLL e i disoccupati del settore agricolo. Ma non solo, tra gli altri si annoverano anche i neo genitori che chiedono congedo parentale e coloro che ricevono un assegno per le attività socialmente utili o svolgono attività di tirocinio. Al fine di ottenere tale bonus, inoltre, bisogna avere un reddito un reddito minimo annuo pari a 8.174 euro. Entrando nei dettagli, quindi, si avranno i seguenti pagamenti:

  • 100 euro per redditi annui tra 8.174 euro e 28 mila euro;
  • fino a 80 euro al mese per redditi tra 28 mila euro e 35 mila euro;
  • meno di 80 euro al mese per redditi annui tra 35 mila e 40 mila euro;
  • nessun bonus per redditi superiori a 40 mila euro.