Bonus Inps, in arrivo fino a 24 mila euro in 4 anni: chi ne ha diritto

In arrivo nuove misure volte a favorire il rilancio dell’economia. Come previsto dalla Legge di bilancio 2021, infatti, sono in arrivo bonus Inps fino a 6 mila euro per 4 anni. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo chi ne ha diritto.

Fonte: Pixabay

In un momento particolarmente difficile come quello attuale, a causa dell’impatto negativo del Covid sulla nostra economia, sono molte le persone rimaste senza lavoro e che si ritrovano pertanto a dover fare i conti con delle enormi difficoltà per quanto concerne la gestione del budget famigliare. Un contesto particolarmente difficile da gestire, con il governo che ha cercato di venire incontro alle varie esigenze con varie forme di sostegno economico.

Tra questi si annovera l’arrivo di un nuovo bonus Inps che offre la possibilità di ottenere, in alcuni casi, fino a 24 mila euro in 4 anni. Una misura rivolta a determinate categorie di lavoratori, al fine di favorirne l’assunzione. Il lavoro, d’altronde, è un diritto di tutti e per questo motivo si è pensato di introdurre alcune agevolazioni ad hoc. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo in cosa consiste e soprattutto chi ne può beneficiare.

LEGGI ANCHE >>> Bonus 100 euro in busta paga, novità in arrivo: ecco cosa c’è da sapere

LEGGI ANCHE >>> Superbonus, sconto in fattura o cessione del credito: attenti a questa data

Bonus Inps, in arrivo fino a 24 mila euro in 4 anni: incentivi per l’assunzione di giovani e donne

Lavoro
Foto di Free-Photos da Pixabay

Grazie alla legge di bilancio 2021, il precedente esecutivo ha deciso di approvare una serie di misure volte a favorire il rilancio dell’economia. In particolare si è deciso di introdurre delle agevolazioni allo scopo di incentivare l’assunzione di donne e giovani under 36, con quest’ultimi che non devono aver compiuto 36 anni di età. Si tratta, in pratica, di un bonus Inps che prevede l’esonero contributivo per un periodo di 3 anni, fino ad un limite massimo di 6 mila euro l’anno.

È possibile usufruire di tale opportunità per 4 anni nel caso in cui la sede lavorativa sia collocata in una delle seguenti regioni, ovvero: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia. In questo caso, quindi, è possibile beneficiare di un bonus pari a ben 24 mila euro in 4 anni, dato dall’esonero del versamento dei contributi. Per aver diritto a tale misura, è necessario che il datore di lavoro non licenzi nessuno nei 6 mesi precedenti e nei 9 mesi successivi alla data di assunzione.

Agevolazioni per l’assunzione di donne

Come già detto sono previsti degli incentivi per l’assunzione delle donne. In particolare, stando a quanto si evince dalla circolare Inps n. 32 del 22 febbraio 2021, chi assume nel 2021 e nel 2022 ha diritto ad un esonero contributivo del 100%, fino ad un massimo di 6 mila euro l’anno. In particolare questo beneficio è rivolto all’assunzione di donne lavoratrici svantaggiate, tra cui si annoverano:

  • donne con almeno 50 anni di età e “disoccupate da oltre dodici mesi“;
  • lavoratrici “di qualsiasi età, residenti in regioni ammissibili ai finanziamenti nell’ambito dei fondi strutturali dell’Unione europea prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi“;
  • donne di qualsiasi età, ovunque residenti e “prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno ventiquattro mesi“.