Rocco Casalino, la confessione: “Mi sono bruciato 150mila euro”

In un’intervista al programma Le Iene, il portavoce dell’ex Premier, Conte, Rocco Casalino, ha spiegato come ha buttato via una grande cifra

Rocco Casalino, la confessione: "Mi sono bruciato 150mila euro"
Rocco Casalino (Fonte foto: web)

Ora che non fa più parte dell’Esecutivo, visto il ritorno a casa dell’ormai ex Premier, Giuseppe Conte, sarà più facile vedere Rocco Casalino in tv. Lui, che proprio con la tv ha iniziato la sua carriera, grazie al Grande Fratello, prima di tuffarsi in politica, è stato intervistato da Le Iene.

L’ex gieffino ed ormai ex portavoce del Presidente del Consiglio, si è divertito a rispondere alle domande del programma di inchiesta, che per lui, ne ha tenuta in serbo anche qualcuna un po’ più scomoda e personale. Ecco cosa ha detto a proposito dei suoi soldi.

Leggi anche>>> Rocco Casalino, quanto guadagna il portavoce di Conte? Patrimonio

Leggi anche>>> Arriva Huracan, il malware bancario che “spazza via” i nostri soldi

Parte dal suo libro e poi confessa qualcosa di scomodo: Rocco Casalino

Il quarantottenne nato in Germania, ha parlato del suo libro, da poco in edicola, e nello specifico di cosa pensò quando sapeva che a leggerlo, sarebbe stato Giuseppe Conte: “Ero terrorizzato per paura che non gli piacesse, invece mi ha detto che secondo lui sarà primo in classifica. Quanto ci guadagnerò? Più di centomila euro”.

Ed una volta che parla di cifre, il buon Casalino viene incalzato dal giornalista de Le Iene, che gli chiedono dello stipendio di un portavoce: “Prendevo 6.200 euro netti, adesso sono disoccupato. Da quando sono in politica il mio patrimonio è diminuito di circa 150mila euro. Perché? Per colpa delle case che a Roma sono costosissime”, spiega elegantemente l’ex concorrente del GF, che non glissa.

Non una cifra di poco conto, che spiazza certamente chi da casa, ascolta l’intervista, pensando solo alla vita comoda e piena di guadagni di chi entra in politica. Casalino, confessa ancora: “Poi io soffro il freddo e spendo una barca di soldi in riscaldamento. Per non parlare dei ristoranti, pago un sacco e vado sotto. Provo per lui (Conte) un’ammirazione infinita, è stato un presidente del Consiglio unico. Tagliami tutto quello che vuoi, ma lasciami dire che adesso è facile spendere i 209 miliardi che Conte ha ottenuto contro tutto e tutti”.