Avere cifre consistenti sul proprio conto corrente può comportare dei controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate. Ecco quando e perché ciò avviene

Socialometro Fisco

I conti correnti possono essere soggetti a controlli e verifiche da parte dell’Agenzia delle Entrate. Questa però non è una novità. Ciò che i contribuenti vorrebbero capire e quando ciò accade e se con determinate accortezze si può evitare di essere “spiati”.

Non esiste un vero e proprio parametro in tal senso. Quindi chi fa dei calcoli su quanto è bene tenere sul conto già sbaglia in partenza. Non esiste una cifra che consente di non essere soggetti a controlli. 

Bisogna sempre essere in grado di giustificare la provenienza del denaro di cui dispone. In caso contrario il Fisco potrebbe tranquillamente pensare di trovarsi di fronte ad un evasore fiscale. 

LEGGI ANCHE >>> Paradisi fiscali 2021: la lista aggiornata dell’Agenzia delle Entrate

LEGGI ANCHE >>> Superbonus e bonifico parlante: l’Agenzia delle Entrate scioglie i dubbi

Conto corrente, quando scattano i controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate

Quindi, sono le nostre azioni che possono aumentare i sospetti di chi ha il potere di controllare. Ad esempio se si versano contanti con una certa frequenza e si effettuano pochi prelievi e pagamenti elettronici, qualche dubbio può lecitamente affiorare. Altro caso che può portare ad un’analisi da parte dell’Agenzia delle Entrate è quando c’è un’ampia disparità tra il reddito che si dichiara e ciò di cui effettivamente si dispone. 

Per il resto si possono dormire sonni tranquilli. Avere a disposizioni grosse quantità di denaro non è un problema (sicuramente è un bene per chi ha la fortuna di averli) e non è sinonimo di controlli. L’importante che derivi da attività lavorative, rendite (come affitti di appartamenti) o donazioni (nel caso si collabora per qualche associazione benefica). Insomma, ciò che conta è la trasparenza e più si è in condizione di esserlo e meno bisogna preoccuparsi delle “invasioni” del Fisco nei nostri conti correnti.