Sono in molti a sperare di riuscire ad aggiudicarsi il tanto ambito jackpot da oltre 110 milioni di euro. Ma come bisogna comportarsi nel caso in cui davvero la dea bendata decidesse di bussare alla propria porta?

 

Alle prese con i vari impegni famigliari, oltre che le scadenze sul posto di lavoro, prima o poi capita a tutti di sognare una vita diversa, magari grazie ad una vincita milionaria al superenalotto. Il jackpot in palio con la prossima estrazione, ad esempio, supera quota 105 milioni di euro e non è un caso che siano in molti a tentare la fortuna, con la speranza di riuscire a realizzare il tanto ambito sei.

Una cifra senz’ombra di dubbio da capogiro, in grado di cambiare la vita del fortunato vincitore. Allo stesso tempo è sempre bene prestare la massima attenzione e soprattutto evitare di commettere possibili passi falsi. Proprio in questo senso sono in tanti a chiedersi come comportarsi nel caso in cui la dea bendata decidesse davvero di bussare alla propria porta. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo come fare.

LEGGI ANCHE >>> Vincere 5 milioni al Superenalotto, i 9 consigli per non perdere la testa

LEGGI ANCHE >>> Gioco d’azzardo, è bello vincere ma attenti alla trappola: si mangia 100 miliardi

Superenalotto da 111 milioni di euro: come riscuotere la vincita

Ad ogni estrazione sono davvero in tanti a sognare di cambiare il proprio destino grazie ad una vincita al Superenalotto, che potrebbe aiutare a vivere una vita più tranquilla, almeno per quel che riguarda l’aspetto economico. Ebbene, nel caso in cui tu venga baciato dalla fortuna, ti consigliamo innanzitutto di restare calmo e non dire niente a nessuno. In questi casi, infatti, è meglio tenere un profilo basso, in modo tale da evitare di insospettire qualcuno. I malintenzionati, purtroppo, sono sempre dietro l’angolo. Fino al momento in cui non avrai incassato i soldi, quindi, è opportuno tenere la bocca chiusa.

Allo stesso tempo è fondamentale leggere bene le istruzioni su come fare per riscattare il premio, onde evitare di dover fare i conti con possibili problemi di natura tecnica. Fai varie fotocopie e scansioni della schedina vincente e a quel punto procedi con la relativa riscossione. In tal senso è bene ricordare come funziona, in base all’importo della vincita:

  • fino a 520 euro è possibile riscuotere in qualsiasi ricevitoria;
  • fino a 5.200 euro bisogna rivolgersi alla ricevitoria in cui è stata giocata la schedina, entro 45 giorni dalla data del concorso;
  • tra 5.200 e 52 mila euro si può far richiesta di bonifico presso uno dei punti pagamento premi della Sisal;
  • oltre 52 mila euro bisogna rivolgersi, entro 120 giorni, agli uffici pagamento premi della direzione Sisal di Milano o allo sportello premi di Roma.

Nel caso in cui si tratti di una cifra milionaria, inoltre, è importante mantenere la massima discrezione. Proprio per questo motivo si consiglia di rivolgersi direttamente al direttore della banca, possibilmente di un’altra città rispetto a quella in cui si vive, oppure ad un notaio. Quest’ultimo, infatti, sarà in grado di agire garantendo l’anonimato del vincitore, trattenendo tra il 3% e il 10% della vincita.