Quali sono i bonus per cui non è necessario presentare l’Isee, possibile portare a casa fino a 3.000 euro all’anno

ISEE (Fonte foto: web)

Quasi tutti i bonus che vorremmo fare nostri, richiedono una soglia e quindi una presentazione del modello Isee. Non proprio tutti però, infatti, da gennaio 2021, è possibile usufruire di alcuni bonus, anche senza Isee. Ce ne sono diversi, fino a 3mila euro annui.

Uno di questi, attivo ormai da due mesi, è il famosissimo Cashback, che permette di ricevere un rimborso del 10% sulla spesa effettuata, tramite registrazione sull’APP Io. Sono già in tanti, quelli che vi hanno aderito sin da subito, nel mese di dicembre e che nei primi giorni di febbraio, hanno ricevuto fino a 150 euro sul proprio conto corrente.

Leggi anche>>> Bonus vacanze, importanti novità in arrivo: ecco cosa cambia

Leggi anche>>> Bonus condizionatori, detrazione fino al 65%: come sfruttarlo e requisiti

Bonus senza Isee: come ottenere 3.000 euro

Già detto che sono tantissimi, gli italiani che hanno già aderito all’iniziativa nata per la lotta all’evasione fiscale, a partire dal 1° gennaio 2021, il rimborso fa gola: 150 euro a semestre, vale a dire anche 300 euro in un anno. Per prendere parte all’iniziativa, è valido qualsiasi tipo di spesa in un negozio fisico, con un massimale di 15 euro a transazione. Per ciascun semestre bisogna raggiungere un minimo di 50 transazioni.

Ma non siamo arrivati a quota 3.000 euro, come si fa? C’è bisogno del super Cashback, con i rimborsi che cambiano notevolmente. Qui, parliamo infatti di 1.500 euro al semestre e 3.000 annui. Anche qui, non ci sono soglie Isee da rispettare ed anche questo speciale bonus, è valido dal 1° gennaio 2021.

Ad accaparrarsi i 1.500 euro del semestre, sono i primi 100.000 partecipanti a totalizzare il maggior numero di transazioni con app di pagamento e carte registrate nel programma. La propria posizione, all’interno della speciale classifica, è controllabile tramite la stessa APP Io.