La vittoria arriva per un uomo che, dopo aver centrato un 4 stella al SuperEnalotto, se ne stava per tornare a casa senza essersene reso conto. Un doppio colpo di fortuna.

Superenalotto

La fortuna lo aveva baciato e lui quasi non se ne era accorto. Con un 4 stella al SuperEnalotto, nell’estrazione del 13 febbraio scorso, il cliente di una ricevitoria di Velletri si è portato a casa la bella cifra di 35.506 euro, centesimi inclusi, grazie a una giocata particolarmente fortunata. Tanto che nemmeno lui sembrava crederci, visto che secondo i titolari della tabaccheria se ne stava andando senza essersi reso conto di aver vinto. Forse non un giocatore abituale ma qualcuno che ha scelto quel giorno di provarci. Riuscendoci.

Una giocata come tante ma che, se non cambia la vita totalmente, poco ci manca. Anche perché, ricordiamo, ci troviamo in tempo di pandemia e un aiuto economico simile vale davvero tanto oro quanto pesa. E fortuna due volte, visto che prima di prendere la via del ritorno si è reso conto che fra le mani aveva un biglietto vincente.

LEGGI ANCHE >>> Lotto, SuperEnalotto, simbolotto: estrazione giovedi 18 febbraio 2021

LEGGI ANCHE >>> Bonus 500 euro: dove lo spendiamo se è tutto chiuso?

Vince 35 mila e quasi non se ne accorge: SuperEnalotto fortunato a Velletri

Una bella storia quella che arriva dai Castelli Romani. Un uomo, di cui non è stata rivelata l’identità, ha centrato una vittoria incredibile con un 4 stella che, se non dà accesso al jackpot, consente comunque di tornare a casa con un bel sorriso stampato in faccia. Trentacinquemila euro farebbero comodo a chiunque, specie in un momento di grave difficoltà economica generale. Fortunatamente il giocatore ha controllato bene la sua schedina, accorgendosi di aver fatto saltare il banco.

Una bella soddisfazione anche per i gestori della ricevitoria, che hanno raccontato la vicenda e postato una foto in cui mostravano un cartello che riportava la cifra vinta nel loro esercizio. Con le mascherine, simbolo della pandemia, a nascondere i loro sorrisi, intuibili dagli occhi. Del resto, se vincere è sempre bello, lo è anche contribuire nel proprio piccolo alla felicità di qualcuno. Vendere un biglietto o registrare una giocata, come in questo caso, fa parte di questa schiera di piccoli gesti, per quanto possa sembrare strano. E aver contribuito al benessere di qualcun altro val bene un bel sorriso.