Resta poco tempo per spendere il bonus 500 euro cultura, ma con questo andazzo non è di certo semplice farne un uso appropriato 

Bonus 500 euro

Il bonus 500 euro cultura rischia di diventare un vero e proprio fake. L’incentivo ideato per i 18enni e utile ad ottenere un buono per l’acquisto di biglietti del cinema, eventi culturali, concerti, ingressi ai musei e libri sta per scadere.

La maggior parte di queste attività al momento sono precluse e quindi risulta difficile spendere questo bonus. Chi lo ha richiesto tramite la piattaforma 18app (realizzata sia per gli esercenti che hanno deciso di aderire all’iniziativa, sia ai fruitori che così possono generare i buoni d’acquisto) in qualche modo deve pur spenderlo visto che altrimenti rischia di ritrovarsi con un ammortizzatore sociale inutilizzato.

LEGGI ANCHE >>> Governo Draghi, bonus e reddito di cittadinanza: un futuro da riscrivere

LEGGI ANCHE >>> Superbonus 110% e cessione del credito, occhio alle trappole: cosa c’è da sapere

Bonus 500 euro: cosa si può acquistare ed entro quale termine va utilizzato

La possibilità di poter avere degli incentivi per entrare ai musei, per vedere spettacoli teatrali dal vivo, gallerie d’arte e parchi naturali ingolosirebbe chiunque, non solo i giovanissimi. Al contempo però si tratta di una gioia effimera visto che ci si deve adeguare a “quello che è consentito fare”. In tempi di magra bisogna accontentarsi, ma l’auspicio è che questo strumento possa essere elargito anche in futuro.

Rimane ancora poco tempo per poter utilizzare il bonus 500 euro cultura, in particolar modo per i nati nel 2001, che hanno tempo per spendere il loro buoni fino al 28 febbraio 2021. Quindi in poco più di dieci giorni vista la situazione è bene fare incetta di libri e musica registrata che non sono soggetti a nessun tipo di restrizione e possono aiutare a distrarsi nelle ore passate a casa per via del coprifuoco notturno.