Nel 2021 come nel 2020: le modalità di richiesta sono le stesse, così come gli importi elargiti per gli assegni familiari emessi dai comuni.

Assegni familiari
Foto © Pixabay

Niente variazioni per l’anno in corso. L’assegno mensile per il nucleo familiare resta lo stesso anche per il 2021, con trattamento di 145,14 euro. Questo perché, come specificato dalla rivalutazione Istat, sono rimasti invariati anche i requisiti di reddito e gli importi dell’assegno. Nessuna modifica anche nell’assegno di maternità, anch’esso concesso dagli enti comunali come fonte di assistenza al reddito dei nuclei familiari, anche se si distinguono in diversi aspetti dagli Anf (Assegno al nucleo familiare), i quali vengono concessi dai rispettivi datori di lavoro.

La mancata modifica degli importi si spiega con la variazione negativa registrata (0,3%), il che ha prodotto l’effetto di una permanenza allo stato originario, come disposto a norma di legge. Come detto, le somme vengono erogate dall’Inps ma a carico dei Comuni. Il tutto a determinate condizioni, che possono manifestarsi a causa della crisi economica in atto.

LEGGI ANCHE >>> Come chiudere un conto corrente: scarica il modulo

LEGGI ANCHE >>> La febbre del Cashback: a giugno vincono i più pazienti

Assegni familiari, poche novità: come fare domanda

Per quanto riguarda gli assegni familiari emessi dai Comuni, i requisiti andranno accertati dai controlli preposti dagli enti. In particolare, andranno accertate le condizioni di necessità dei percepenti, in base ai redditi Isee dichiarati al Comune. Nello specifico, le misure dell’assegno familiare (in favore dei nuclei con almeno tre figli minori a carico) e dell’assegno di maternità. Entrambi gli importi vengono calcolati ogni anno, stabiliti a seconda dell’adeguamento all’inflazione, sempre in supporto alle famiglie numerose che versano in condizioni di disagio economico.

Le condizioni vengono stabilite in base all’articolo 65 della legge 448/1998, analizzando la variazione dell’indice Istat sui prezzi di consumo. Per poter accedere alle domande per gli assegni familiari, è necessario un Isee pari a 8.788,99 euro, così da accedere a quella che, quest’anno come quello appena trascorso, è un trattamento di 145,14 euro. Il pagamento viene predisposto a cadenza semestrale posticipata.