Ecco gli incentivi auto per l’ecobonus 2021: lo Stato ripropone l’idea, dopo i buoni risultati dell’anno precedente

Automobili (Fonte foto: web)

Scattato il 18 gennaio 2021, l’ecobonus previso dalla Legge in Bilancio, è un contributo pensato dallo Stato per l’acquisto di vetture a basse emissioni. Stanziamento totale di 250 milioni di euro, chi lo richiede, può ottenere fino a 10mila euro grazie agli incentivi auto 2021. L’incentivo, resta fino ad esaurimento fondi e sino al 30 giugno 2021 per le auto benzina/diesel nella fascia di emissioni 61-135 g/km e al 31 dicembre 2021 per ibride ed elettriche da 0-60 g/km.

L’obiettivo dell’ecobonus è quello di mettere in circolazione quanti più mezzi ecologici possibile. Visto che nel 2020 il bonus ha ottenuto un gran successo, lo Stato lo ha riproposto, ma aggiungendo 2.000 euro per veicoli elettrici e ibridi. Il problema del nostro Paese però, è che le colonnine per la ricarica non sono molto presenti sul territorio, così per ora gli acquirenti restano pochi. Infatti, al momento per le auto elettriche restano ancora 260 milioni disponibili per il bonus.

Leggi anche>>> Stangata bollo auto, le sanzioni per chi sgarra

Leggi anche>>> Rc Auto, novità sui risarcimenti per lesioni gravi: Assoutenti non gradisce

Incentivi auto previsti per il 2021

Quelli più richiesti, sono gli incentivi per l’acquisto di veicoli benzina o diesel di ultima generazione. Parliamo di un contributo di 1.500 euro con rottamazione, più 2.000 euro dello sconto al concessionario. Si può andare inolte a consultare il portale Ecobonus, per controllare tutte le info del caso. L’incentivo migliore, che permette di ottenere fino a 10.000 euro con gli incentivi auto 2021 è però quello per auto elettriche e ibride.

Il fatto è che come detto, su 120 milioni stanziati, se sono stati spesi solo 10. Le fasce usufruibili, sono due: per auto con emissioni da 0 a 20 g/km, l’incentivo è di 10.000 euro con rottamazione o di 6.000 euro senza rottamazione; per le auto da 21 a 60 g/km è di 6.500 euro con rottamazione e di 3.500 euro senza rottamazione.

Inoltre, chi possiede l’Isee inferiore a 30.000 euro, ha la possibilità di accesso ad un’ulteriore agevolazione del 40% sull’acquisto per le vetture a emissioni zero, anche senza rottamazione. Da ricordare, che il prezzo di ogni vettura, non deve superare 61.000 euro, e che oltre agli incentivi statali, per ogni acquirente possono esserci anche quelli regionali.