Prezzi benzina e diesel, nuovi rincari: quanto ci costa fare un pieno

Da novembre ad oggi i prezzi di benzina e diesel sono in continuo aumento. L’Unione nazionale dei consumatori lancia l’allarme

Benzina e Diesel
Fonte Pixabay

I primi mesi in cui il covid ha fatto la sua comparsa ufficiale nel mondo erano stati caratterizzati da un importante calo dei prezzi della benzina e del diesel (soprattutto a causa del lockdown).

Negli ultimi mesi invece il trend si è invertito, così come registrato dal ministero dello Sviluppo Economico. Analizziamo nel dettaglio a quanto ammontano attualmente i prezzi per la benzina e il gasolio e qual è la spesa da effettuare per fare un rifornimento completo.

LEGGI ANCHE >>> CashBack, la “furbata al distributore di benzina”, la folle idea di questo cittadino

LEGGI ANCHE >>> Futuro senza smog per il Giappone: dal 2035 addio auto a benzina e diesel

Benzina e diesel: il rincaro dei prezzi

La verde è arrivata a toccare e in alcuni casi a sforare l’1,5 euro al litro in modalità self-service (che costa leggermente meno della modalità servito). L’oscillazione è tra 1,490 euro e 1,515 euro.

Passando al diesel il prezzo si attesta sull’1,367 euro al litro naturalmente sempre per quanto riguarda l’opzione fai da te. La variazione in questo caso è tra 1,367 euro e 1,392 euro.

Una situazione che si protrae ormai da qualche mese (per l’esattezza dal 16 novembre 2020) e che ha fatto scattare l’allarme da parte dell’associazioni di settore. Anche l’Unione nazionale dei consumatori ha preso una posizione sulla vicenda definendo “vergognoso” questo continuo amento dei prezzi dei carburanti. 

Una vera e propria mazzata per gli automobilisti che per un pieno di 50 litri si ritrovano a spendere 4,73 euro per la benzina e 4,76 euro per il gasolio.

Sulla stessa lunghezza d’onda c’è il Codacons, secondo cui i rincari sono iniziati ancor prima dello scorso autunno. Il vicepresidente Carlo Rienzi ha rapportato un pieno fatto attualmente con uno fatto a maggio appena terminato il periodo di quarantena nazionale. Il saldo è addirittura di 6,5 euro in più. 

La preoccupazione maggiore però riguarda la possibilità che ciò possa avere delle ripercussioni anche su altri beni di consumo come ortofrutta e alimentari, che sono ovviamente trasportate da mezzi che necessitano di carburante. 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base