Cashback: grazie ad un bug si possono avere rimborsi senza fare acquisti

Un difetto del sistema Cashback consentirebbe di poter ottenere dei rimborsi senza di fatto aver compiuto nessun genere d’acquisto. Ecco come funziona questo “trucchetto”

Cashback
Pagamento cashless (Fonte foto: web)

Il Cashback sta facendo felici molti italiani, che ormai optano sempre più per gli acquisti con carta per ottenere il rimborso del 10%. A quanto pare però il sistema ha alcune falle che potrebbero favorire e non poco gli utenti.

Stando a quanto scoperto dal noto programma televisivo “Striscia La Notizia” sarebbe concreta l’opportunità di raggirare il sistema ed ottenere dei rimborsi senza di fatto spendere 1 euro. Come è possibile che avvenga una cosa del genere? E soprattutto, cosa avviene tecnicamente? Vediamo cosa ha portato alla luce il servizio del Tg satirico.

LEGGI ANCHE >>> Cashback, utilizzarlo per gli acquisti online è possibile: ecco come

LEGGI ANCHE >>> Cashback, perchè alcuni pagamenti contactless non vengono conteggiati

Cashback: come ottenere i rimborsi senza fare acquisti

Il primo metodo è abbastanza semplice e chiaro e riguarda il reso del prodotto. Una volta fatto l’acquisto, se si decide di riportalo indietro e chiedere la restituzione di quanto speso, il 10% previsto dal Cashback rimane comunque invariato e quindi viene accreditato. Attraverso vari tentativi in più negozi è stato possibile appurare questo escamotage, che sembrerebbe funzionare alla grande.

Ma non è tutto. L’altra geniale intuizione riguarda il possibile trasferimento di denaro da una carta di credito o bancomat ad un prepagata come ad esempio la Postepay. 

Non bisogna fare altro che effettuare una semplice ricarica e senza nessun acquisto il sistema genera un rimborso a cui di fatto non si ha diritto. Nessuna transazione quindi, ma solo un mero passaggio di liquidità da un strumento di pagamento all’altro.

Un’altra opzione consente addirittura di ottenere il rimborso al 20%. Questo avviene quando si acquistano carte di debito “usa e getta” che hanno al loro interno una determinata somma. Una volta esaurite non sono più utili (non sono ricaricabili) e possono essere buttate.

Per il loro acquisto effettuato con altre carte ovviamente ci spetta il 10%. Se poi le associamo alla nostra applicazione IO possiamo ottenere un ulteriore rimborso sulle transazioni future generando di fatto un cashback totale del 20%. 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base